Come curare la colite con i rimedi omeopatici e i Fiori di Bach

di Pina Commenta

Vi abbiamo già parlato dei principali rimedi per curare la colite con l’omeopatia, oggi vene proponiamo di nuovi e in più vi parliamo dei Fiori di Bach più indicati per questo disturbo. 

La colite può avere diversi fastidiosi sintomi come dolore addominale con irregolarità intestinale, gonfiore o distensione sempre addominale, alitosi, bruciore alla gola, nausea, mal di stomaco, sazietà precoce, borborigmi intestinali, dolori all’ano, sonnolenza, dolori muscolari, ansia, costipazione o dissenteria e così via.

Ecco, per poter sconfiggere questi ed altri sintomi della colite, può venirci incontro l’omeopatia. Uno dei motivi che complicano la cura della colite è che spesso il momento in cui si origina è lontano da quello nel quale compaiono i sintomi, per cui l’ omeopatia interviene su questa “atemporalità” della patologia.

I nuovi rimedi omeopatici che vi proponiamo sono China 9Colocynthis 9 CH da assumere nella dose di 5 granuli da 1 a 3 volte al giorno. Si tratta di rimedi molto utili in caso di gonfiore,, tensione, diarrea, coliche, frequenti emissioni di gas, crampi e disturbi simili legati alla colite.

Per quanto riguarda i Fiori di Bach, questi sono in grado di agire in maniera positiva sullo stato emozionale, poiché i disturbi legati alla colite, al cosiddetto mal di pancia, sono l’espressione psicosomatica di un disagio, dell’incapacità di sopportare qualcosa, un tormento interiore, una mancata serenità.

Il rimedio d’elezione per questo problema è Agrimony, efficace non solo per la colite ma anche per la duodenite e il colon irritabile.

Trovi altri rimedi omeopatici qui.

Photo Credits |milias1987/ Shutterstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>