Come curare la depressione con i rimedi fitoterapici

di Pina Commenta

La depressione è un disturbo dell’umore piuttosto diffuso, e comune a molte persone, più di quanto si possa pensare. Vogliamo darvi di seguito una serie di rimedi naturali per aiutare chiunque ne soffra ad affrontare al meglio questi momenti, perché anche se la depressione può essere considerata come una vera e propria malattia, uscirne, con il giusto aiuto è possibile.

In fitoterapia troviamo delle piante officinali ad azione antidepressiva, che vanno a contrastare alcuni problemi legati a questo disturbo come l’alterazione del sonno, disordini alimentari, disturbi sessuali e così via.

Vediamo i principali rimedi fitoterapici per curare la depressione.

Griffonia

I semi di questa pianta contengono una sostanza considerata un precursore della serotonina, il cosiddetto “ormone del benessere”. Questo consente quindi di influenzare positivamente il sonno, l’appetito, la sessualità e soprattutto l’umore. In questo modo ansia e depressione verranno notevolmente e gradualmente abbandonate.

Rhodiola

Si tratta di una di quelle piante ad azione adattogena, capace di aumentare i livelli plasmatici di beta endorfine e quindi di attenuare le modificazioni ormonali che avvengono nei momenti di stress psico-fisico. Allo stesso modo pare che questa pianta sia in grado di aumentare i livelli dei neurotrasmettitori ad azione antidepressiva.

Iperico

Si tratta di una delle piante più note per la sua azione anti-ansia e anti-stress. Sin dall’antichità le sue proprietà sono sfruttate per i suo benefici sull’umore, in quanto contiene flavonoidi e ipericina che aiutano in caso di depressione, turbe della menopausa o esaurimento nervoso.

Trovi tanti altri rimedi e consigli per curare la depressione qui.

Photo Credits |Piotr Marcinski/ Shutterstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>