Mal di pancia: quando è sotto la linea dell’ombelico

di Pina Commenta

Abbiamo di recente parlato di mal di pancia, e in modo particolare, di quando questo si manifesta nella zona sopra la linea dell’ombelico, ed abbiamo spiegato quindi l’eventuale coinvolgimento di stomaco, fegato e pancreas.

Vogliamo anche ribadire quanto sia importante riconoscere la tipologia di dolore, la sua intensità, localizzare la zona dove questo si manifesta e il momento in cui abbiamo iniziato ad avvertirlo.

Tutti questi aspetti aiutano a risalire alla causa del mal di pancia e danno la possibilità di fare una diagnosi più giusta del nostro disturbo.

Se il mal di pancia è localizzato al di sotto della linea dell’ombelico, le cause più frequenti possono essere un virus gastrointestinale o un problema di tipo batterico come Stafilococcus aureus, Salmonella o Listeria monocytogenes. Nel caso si sia fatto un soggiorno in un Paese tropicale, un’ipotesi probabile da pendere in considerazione è quella di un parassita.

1) Crampi addominali, gonfiore e irregolarità (stipsi o diarrea)

In caso di sintomi come questi, si potrebbe essere in presenza della sindrome del colon irritabile (colite). Non è, in sé, una patologia grave, ma può compromettere la qualità della vita di coloro che ne soffrono. Si ritiene che in questi casi ci possano essere cause alimentari, anche se le ipotesi più accreditate si rifanno a fattori di stress psichici e più raramente fisici.

2) Crampi, febbre, brividi, nausea e irregolarità

Potrebbe trattarsi di diverticolite, anche se nella maggior parte dei casi non ci sono sintomi particolari e si può giungere a questa diagnosi solo in seguito agli esami. I sintomi sopra descritti possono comaparire quando i diverticoli sono sede di forte infiammazione o infezione. Le cause sono per lo più la carenza di fibre e un cattivo stile di vita o anche a un ridotto diametro del sigma, l’ultima parte del colon discendente.

È complicato stabilire la diagnosi di questo tipo di mal di pancia localizzato al di sotto della linea dell’ombelico in quanto i sintomi possono essere simili tra una patologia e l’altra, come ad esempio nel caso dell’appendicite, cistite, colecistite, gastroenterite o anche celiachia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>