Le proprietà benefiche del cisto

di Francesca Spano Commenta

 

Non è troppo conosciuto il cisto, ma le sue caratteristiche benefiche sono invece notevoli. Si tratta di una delle piante che d’estate emanano tantissimo profumo e crescono nei Paesi del Mediterraneo. Il cisto si utilizza da secoli in medicina, in particolare per le sue proprietà balsamiche. Il suo olio essenziale si estrae soprattutto dal Citus Ladaniferus e dal Cistus ereticus. Questi due cespugli possono raggiungere i due metri di altezza e d’estate le foglie producono una resina aromatica. Da tempo, il suo secondo nome è “Rosa delle Rocce” ed è legato infatti anche ai famosi Fiori di Bach che prendono il nome di Rock Rose.

L’olio essenziale di cisto è conosciutissimo soprattutto nell’industria cosmetica, in particolare nella composizione di dopobarba e profumi maschili. Ancora, funziona pure come aromatizzante alimentare e nella produzione di liquori, bevande analcoliche e insaccati. Il suo odore è molto ricco e persistente e nell’antichità veniva mescolato ai medicamenti per mitigare il dolore. Lo stesso valeva per i problemi legati alla tosse. Era uso comune, poi, mescolarlo al vino invecchiato e, in questo caso, era considerato un astringente intestinale e un diuretico.

Non è semplicissimo trovare il suo olio essenziale, per questo è considerato un pò un prodotto pregiato, impiegato nell’industria profumiera, visto che il suo effetto è piuttosto duraturo. Pensate che può avere un effetto lungo fino a 24 ore. I vari tipi di estratto sono in generale molto colorati. Si va dal verde-grigio al marroncino. Lo stesso olio essenziale è colorato, con gradazioni cromatiche dal giallo intenso al verde. Con una notevole consistenza. Nelle località in cui fiorisce, come ad esempio la Spagna e la Grecia, ricorda quasi il rosmarino, almeno nella prima fase di fioritura, soprattutto per via del persistente odore. Nell’aria si respira una nota ambrata, tendente al resinoso balsamico, con un sottofondo erbaceo.

Photo Credit: [email protected] su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>