Palpebre gonfie: cure naturali e rimedi della nonna

di Francesca Spano Commenta

 

Dopo aver lavorato tutto il giorno davanti al pc o a causa di una brutta influenza o, ancora, soprattutto in primavera, per via di una allergia. Non è affatto raro ritrovarsi magari al mattino con le palpebre gonfie, un fastidioso disturbo che colpisce a qualunque età e che tende a ritornare a determinate condizioni e soprattutto al cambio di stagione. In pratica, è una forma di stress del corpo che può anche essere curato con i rimedi naturali, preferibili in molte occasioni alla medicina tradizionale se non si tratta, ovviamente, di nulla di patologico.

Un grosso dispiacere non vi sarà d’aiuto se non volete ritrovarvi con le palpebre gonfie, perché un lungo pianto ha certo le sue conseguenze interiori ed esteriori. Se poi non amate il fumo e trascorrete del tempo, come spesso capita pure a me, in una sala carica di persone con la sigaretta in bocca, ignare di quanto possa darvi fastidio, allora preparatevi a seguire almeno il più famoso dei “rimedi della nonna“, ovviamente naturale e quasi sempre efficace. Se è vero che al mattino appena svegli l’effetto palpebra gonfia è peggiore, di sicuro provate con gli impacchi di camomilla tiepida. A questo punto bollite l’acqua e inseritene all’interno una bustina in filtro. Evitate di avere fretta e di mettere sugli occhi la soluzione caldissima. Con un fazzoletto inumidito, prima che la bevanda diventi troppo fredda inumidite la zona interessata e il beneficio sarà comunque immediato. Ultimo consiglio delle vecchie generazioni, sempre utile ed efficace? Prendete un anello d’oro, se siete sposati la fede, e mettetelo sugli occhi. Funzionerà piuttosto velocemente.

Un rimedio naturale semplicissimo ed economico è, poi, quello legato alla patata. Si dice che sia in grado di far abbassare la febbre, ma forse non sapete che è anche utile per questo problema. Utilizzatene metà e mettetela sulla palpebra, per avere certamente un aspetto migliore. In che modo questi piccoli trattamenti riescono a migliorare le condizioni di salute della parte esterna dei nostri occhi? La loro azione è lenitiva e anti-infiammatoria, senza essere aggressiva come qualche preparato specifico non legato alla natura. Il benessere è garantito.

Photo Credit: Neyth* su flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>