Depilazione intima: aumenta il pericolo di infezioni

di Braganti Commenta

La depilazione intima aumenta il pericolo di infezioni; questo almeno è quanto suggerito dai risultati di una ricerca francese. Sembra che la ceretta brasiliana e altri metodi di rimozione dei peli pubici può aumentare il rischio di contrarre infezioni cutanee alcune di queste anche attraverso il sesso; la ricerca si è soffermata soprattutto sul mollusco contagioso un’infezione della pelle che provoca delle bolle rosse e può diffondersi attraverso qualsiasi tipo di contatto ed è più frequente nei bambini, ma negli ultimi anni, i casi di mollusco contagioso si sono sviluppati anche tra gli adulti e, secondo gli esperti una delle ragioni di questo aumento è da ricondurre proprio alla depilazione intima.

I ricercatori pensano che piccole scheggiature o tagli nella pelle, che potrebbero verificarsi con la rimozione dei peli fanno sì che i virus possano creare più facilmente delle infezioni. Per giungere alla conclusione che la rimozione dei peli può causare infezioni sono stati esaminati 30 pazienti (6 donne e 24 uomini) che hanno avuto a che fare con il Mollusco contagioso ed il 93% di queste persone aveva tolto i peli pubici ricorrendo a diverse metodiche; inoltre, dieci di questi 30 pazienti inoltre avevano almeno un’altra condizione della pelle, come verruche o una infezione batterica.

In conclusione sembra proprio che la rasatura e/o la ceretta delle parti intime possano aumentare il rischio di contrarre infezioni come il Mollusco contagioso. Comunque sia i ricercatori spiegano anche che lo studio non è conclusivo perchè forse ci sono stati anche altri fattori condivisi che hanno portato al Mollusco contagioso; pare inoltre che la depilazione laser a differenza del rasoio non porti a questa infezione. Meglio comunque sia essere cauti.

Photo Credits| betED Sportsbook su Flickr

Via| www.myhealthnewsdaily.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>