I cibi giusti per dormire meglio

di Mariella Commenta

Sono tanti i consigli per un sonno tranquillo, fra questi anche i cibi giusti per dormire meglio, ed è anche vero che alcune carenze alimentari possono danneggiare la qualità del meritato riposo dopo una lunga giornata di lavoro. L’attenzione è dunque da riservare soprattutto alla cena.

Gli esperti sono convinti che la dieta sia fondamentale per dormire meglio, essendoci fra l’alimentazione e il sonno un nesso molto forte. Pare sia anche provato che alcuni disturbi del sonno, come faticare ad addormentarsi, possano in gran parte dipendere da una alimentazione non corretta.

Sono stati i ricercatori americani a voler indagare sulla stretta correlazione fra gli alimenti consumati a cena, ma è molto importante cibarsi correttamente anche durante la giornata. A condurre lo studio sulla qualità del riposo, sono stati Michael A. Grandner, Nicholas J. Jackson, Jason R. Gerstner e Kristen L. Knutsond, ricercatori della Perelman School of Medicine presso l’Università della Pennsylvania. L’indagine ha dimostrato per la prima volta quale sia l’esatto legame fra alcuni nutrienti e la durata del sonno a breve e lungo termine.

Il dottor Grandner, uno degli autori dello studio, ha spiegato:

In generale, le persone che dormono dalle sette alle otto ore ogni notte si differenziano per i termini della dieta, rispetto alle persone che dormono meno o nulla. Abbiamo anche scoperto che il sonno breve e lungo sono associati con una più bassa varietà di cibo.

Lo studio è stato pubblicato sulla versione online di Elsevier, Appetite, ed ha rivelato che dormire molto poco significa assumere una minore quantità di acqua e carboidrati in generale. Dormire moderatamente poco, invece, si traduce in una minore assunzione di vitamina C, acqua, selenio e luteina/zeaxantina. Dormire a lungo, infine, è associato ad una minore assunzione di teobromina, acido dodecanoico (un grasso saturo), colina e carboidrati totali.

In conclusione, i cibi giusti per dormire meglio sono quelli che contengono selenio, che troviamo in noci, carne, molluschi e crostacei; le verdure a foglia verde contengono luteina + zeaxantina; pomodori e frutta rossa o arancione sono molto ricchi di licopene; cacao a volontà per assumere teobromina, infine, uova e pesce contengono la colina.

Photo credit: TheAlieness GiselaGiardino²³ su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>