Le bevande light aumentano il rischio diabete

di Redazione Commenta

Spread the love

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, le bevante light aumentano il rischio diabete rispetto a quelle dolcificate con lo zucchero. Stando ad una recente ricerca, infatti, le bevande che utilizzano dolcificanti artificiali, come aspartame, saccarina e simili per dolcificare, farebbero aumentare ulteriormente il rischio di andare incontro a questa patologia.

Comunque sia, la parola d’ordine è non abusare, che siano zuccherate o light, il consiglio è di non eccedere. Se proprio abbiamo voglia di bere qualcosa di dolce, di rinfrescarci o riscaldarci, meglio optare per le bevande dolcificate con lo zucchero. Spesso, la scritta ‘light’ trae in inganno, si pensa che la dicitura sia una garanzia di qualità del prodotto, quindi più sano e leggero.

Sono stati i ricercatori francesi dell’INSERM (Institut National de la Santé et de la Recherche Médicale) a lanciare l’allarme a proposito delle bevande light, come riportato sul comunicato:

Contrariamente al pensiero convenzionale, il rischio di diabete è più alto con le bevande light, rispetto alle normali bevande zuccherate.

I risultati della ricerca sono stati pubblicati sul Journal of Clinical Nutrition. Lo studio ha coinvolto 66mila donne francesi alle quali sono state chieste le abitudini alimentari. Per i quattordici anni successivi sono state monitorate per accertarsi del loro stato di salute.

Partendo dal presupposto che, comunque, le bevande zuccherate possono aumentare il rischio diabete, l’obiettivo finale era quello di verificare che le bevande light fossero davvero più sicure rispetto a quelle che contengono zucchero.

I ricercatori, coordinati da Francoise Clavel-Chapelon e Guy Fagherazzi, hanno analizzato i dati raccolti durante questo lungo periodo. In particolare volevano evidenziare la differenza degli indici glicemici fra le donne che avevano bevuto sia le bevande zuccherate che quelle dolcificate artificialmente, e quelle che avevano consumato solo succo di frutta non zuccherato.

I dati hanno dimostrato quel che gli scienzati supponevano, coloro che bevevano sia l’uno che l’altro tipo di bevanda, erano più a rischio diabete. Analizzando anche le quantità bevute, è stato riscontrato che per chi beveva light il rischio aumentava del 15 per cento rispetto alle bevitrici di bibite zuccherate. Si parla di 500 ml a settimana, con un incremento del 59 per cento nei casi di consumi superiori a 1,5 litri di bevanda light a settimana.

I ricercatori, tuttavia, sottolineano che, pur essendo chiari, i risultati non sono dati definitivi, occorrono ulteriori ricerche. Ed a proposito di alimenti senza zucchero, solo qualche giorno fa, Altroconsumo ha denunciato ben 40 prodotti dichiarati senza zucchero che, in realtà, non erano così.

Photo credit: twicepix su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>