Quando le guance diventano rosse: le cause

di Mariella Commenta

Non sempre sono sintomo di imbarazzo, quando le guance diventano rosse, le cause possono essere molteplici, anche alcune malattie della pelle. Può essere un momento di nervosismo, oppure una forte emozione, o una malattia della pelle come la dermatite seborroica.

Non esiste una vera e propria prevenzione per le guance rosse, tuttavia dal momento che sono coinvolti i vasi capillari, si può fare qualcosa per proteggerli e rinforzarli. Per esempio è utile introdurre i flavonoidi che si trovano nei mirtilli e nelle more, e le vitamine (in agrumi, pomodori e kiwi).

Quando ci si trova in una situazione imbarazzante, oppure si deve affrontare una prova importante come un esame, le guance diventano rosse. Questo avviene perchè il corpo si difende, mettendo in atto una reazione inconscia, che fa sì che i vasi capillari si dilatino. Al contrario, se ci si sente in pericolo e ci si spaventa si diventa pallidi, perchè tutte le energie si concentrano verso gli organi vitali e il sangue viene richiamato all’interno del corpo, rendendo la pelle più chiara.

Si potrebbe trattare di eritrosi, una malattia dovuta alla debolezza e alla perdita di elasticità dei capillari, che si indeboliscono e si disidratano. Colpisce moltissime persone ed è piuttosto difficile da trattare, soprattutto quando è in uno stadio avanzato. Le cure devono essere scelte dal dermatologo in base al tipo di eritrosi, ma di solito possono essere prescritti farmaci vasocostrittori, oppure ci si può sottoporre a trattamenti laser o di luce pulsata.

La dermatite seborroica è una delle malattie della pelle più frequenti, e si manifesta all’inizio con un rossore persistente al quale, con il progredire del disturbo, si aggiunge la desquamazione della pelle. Esistono diveri tipi e gradi di intensità di dermatite seborroica, per questo è meglio farsi consigliare dal dermatologo la cura migliore.

Se le guance rosse si accompagnano a brufoli e pustole, potrebbe trattarsi di rosacea, in passato era considerata un tipo di acne per via dei brufoli. In realtà, questa malattia non ha nulla a che vedere con l’acne perchè non vi sono comedoni, ma è dovuta a un’infiammazione delle ghiandole sebacee. Di solito si manifesta dopo i 40 anni e, anche se le cause possono essere molte, uno dei principali responsabili è il Demodex folliculorum, un acaro che vive sulla pelle e che prolifera quando è infiammata. Di solito, viene curata con gli antibiotici o con il metronidazolo.

Photo credit: drumnbassfiend su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>