Mal di schiena: smettere di fumare lo fa passare

di Mariella Commenta

Non è un compagno piacevole e, secondo uno studio statunitense, una delle cause del mal di schiena è il fumo, dunque, smettere di fumare lo fa passare, con notevoli benefici per tutta la colonna vertebrale, oltre che per i vari dolori e disagi che ad esso sono imputabili.

Molte persone soffrono di mal di schiena, alcuni dopo aver fatto lavori pesanti, o dormito in una strana posizione, altri ancora, ne soffrono di continuo. Succede spesso, soprattutto nei casi di dolore cronico, che diventi uno sgradito compagno di vita che, non sempre, consente di svolgere le normali attività quotidiane.

Le cause del mal di schiena sono davvero tante, spaziano fra i disturbi alla colonna vertebrale congeniti, ad una postura sbagliata, stile di vita o abitudini scorrette. Fra queste anche le sigarette. Mal di schiena e fumo non sembrerebbero poter avere qualche connessione, ma gli esperti ne sono certi.

Questi sono, infatti, i risultati di uno studio pubblicato sul ‘Journal of Bone & Joint Surgery’. Chi soffre di disturbi alla colonna vertebrale con mal di schiena molto forte, trae beneficio con lo smettere di fumare.

Lo studio, condotto dal dottor Glenn R. Rechtine e colleghi del Dipartimento di Ortopedia dell’Università di Rochester, ha monitorato pazienti che soffrivano di mal di schiena che avevano smesso di fumare confrontato con coloro che, invece, continuavano a farlo.

I ricercatori hanno reclutato 5.333 pazienti che soffrivano di dolore in parte della schiena (assiale) o dolore che interessava la gamba, come la sciatalgia (radicolare), compresi anche i dolori provocati da compressioni o ernie discali. Alcuni di loro avevano anche subito degli interventi chirurgici.

I partecipanti allo studio sono stati divisi in due gruppi, chi non aveva mai fumato e chi aveva smesso o continuava a fumare. Da subito è apparso chiaro che i non fumatori soffrivano meno di mal di schiena rispetto ai fumatori. Ma quello che volevano scoprire era se le cose cambiassero durante gli otto mesi di studio.

Chi aveva beneficiato maggiormente delle cure per il mal di schiena, erano stati quelli che non avevano mai fumato. Cosi spiega Rechtine nella nota Rochester:

Sappiamo che la nicotina aumenta il dolore. In questo studio, chi smetteva di fumare durante il trattamento, si sentiva meglio. Chi invece continuava a fumare, non giovava di alcun miglioramento, a prescindere dal trattamento che riceveva. Il fumo è un male per le persone. In sostanza, la probabilità di migliorare la propria cura, chirurgica o non chirurgica, è stata drasticamente ridotta, se si è un fumatore.

Questa è l’ennesima dimostrazione che smettere di fumare sarebbe una saggia decisione. Tutelarsi da mali quali il cancro, malattie cardiovascolari e, anche mal di schiena, val bene la pena di farci almeno un pensierino.

Photo credit: Jeremy WM su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>