Le terapie alternative per alleviare il dolore cronico

di Mariella Commenta

Non esiste un trattamento che riesca a eliminare il dolore cronico in maniera definitiva, ma negli ultimi anni è stato dimostrato che è possibile raggiungere un maggiore sollievo tramite un trattamento multidisciplinare, che quindi contempli gli aspetti medici, psicologici e fisici. Per questo motivo sentiamo citare sempre più dei reparti di terapia del dolore, in cui lavorano medici di varie specialità con il solo obiettivo di offrire un trattamento completo utilizzando delle terapie alternative per integrare i trattamenti farmacologici.

La stimolazione midollare consiste nel collocare un elettrocatetere vicino al midollo spinale. Il piccolo filo, collegato a una batteria, emette piccole scariche che vengono inviate al midollo spinale. La percezione del dolore viene sostituita in modo molto efficace da una sensazione di massaggio o formicolio. La tecnica si esegue in anestesia locale e generalmente risulta efficace nell’80 per cento dei casi.

L’epiduroscopia è una nuova tecnica diagnostica e di trattamento endoscopico che consiste nell’inserimento di un catetere nello spazio della colonna vertebrale. In questo modo è possibile osservare le lesioni e applicare un trattamento farmacologico direttamente sul punto interessato. Risulta molto efficace per il mal di schiena.

La radiofrequenza cominciò a essere utilizzata alla fine degli anni ’50, ma i progressi ne hanno incrementato l’uso solo ultimamente. Questa tecnica consiste nell’applicare a un nervo o a un ganglio (tramite due elettrodi inseriti con degli aghi) una scarica a bassa energia e alta frequenza che genera calore. Così si riesce a interrompere il segnale di dolore. L’intervento viene eseguito in anestesia locale e dura pochi minuti e, anche se il sollievo dal dolore non è definitivo neanche in questo caso, gli effetti possono durare da 3 a 12 mesi.

Altri metodi sempre più usati sono:
Agopuntura: consiste nell’aplicare degli aghi in diversi punti del corpo, con sedute di 30 minuti. La stimolazione fa sì che l’organismo rilasci endorfine, gli ormoni naturali inibitore del dolore.
Omeopatia: i rimedi omeopatici o anche quelli della medicina naturale sono spesso risultati utili nel trattamento del mal di testa e addirittura potrebbero essere efficaci per alleviare i sintomi della fibrosite muscolare e dell’artrite reumatoide.

Photo credit: oKikos su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>