L’acne si cura con alghe e zinco

di Mariella Commenta

acne-cura-alghe-zinco

Un ricerca tutta italiana, ha sancito che l’acne si cura con alghe e zinco, elementi che risultano essere autentici toccasana per questo inestetismo della pelle che colpisce soprattutto i giovani. Sono gli studiosi dell’Istituto Dermatologico San Gallicano di Roma che, insieme all’Università di Edimburgo e Glasgow, sostengono che, aggiungendo ad una crema cosmetica alghe marine e zinco, in otto settimane si riducono punti neri e foruncoli.

A coordinare l’esperimento italiano è stata Jo Linda Sinagra, che ha spiegato come si è giunti ai confortanti risultati che eliminano l’acne:

Abbiamo selezionato 60 pazienti tra i 15 e i 25 anni, tutti maschi, con acne lieve e li abbiano divisi in due gruppi: il primo ha applicato sul viso soltanto la crema, il secondo lo stesso prodotto contenente oligosaccaridi cioè molecole di zuccheri di piccole dimensioni, derivati da un’alga marina, la Laminaria digitata, e zinco pirrolidone. In entrambi i gruppi abbiamo osservato un miglioramento, che in presenza dei due medicamenti era molto più marcato e iniziava già dopo 2 settimane.

L’acne, va anche detto, può colpire anche gli adulti, vedi l’acne tardiva, che si può soffrire di acne anche a 40 anni, ma le cure sono diverse. La dermatologa ha spiegato che il trattamento ha agito sia sulla riduzione dei punti neri che sulla formazione dell’acne in fase infiammatoria. Se per lo zinco i risultati sono stati quelli che ci si aspettava, la vera sorpresa sono state le alghe che hanno agito molto velocemente.

Il trattamento sperimentale era composto da un detergente e dalla crema, prodotti che sono già in vendita nel Regno Unito, in Italia ci vorrà ancora un po’ di tempo. La dermatologa vuole, comunque, precisare che è vero che in otto casi su dieci con alghe e zinco si è riusciti parzialmente a risolvere i problemi di acne e punti neri, ma è anche vero che è fondamentale avere cura della pelle, prima di tutto con una adeguata pulizia del viso.

La dermatologa conclude con un’altra raccomandazione, controllare sempre e comunque la qualità dei prodotti cosmetici che si utilizzano per eliminare l’acne, che non devono essere meno accurati di quelli dei farmaci. Punto fermo nella scelta è controllare che i prodotti non contengano sostanze che favoriscano la formazione di brufoli e punti neri, il rischio è di vanificare l’effetto terapeutico.

Photo credit: ShiokDeal.com su Flickr