Stress da lavoro, donne a rischio infarto

di Redazione Commenta

Spread the love

Lo stress è dannoso, ma non è confortante sapere che le donne a rischio infarto sono soprattutto quelle colpite da stress da lavoro. Da tempo sappiamo che lo stress è dannoso per la nostra salute psico-fisica, influenza il sistema immunitario, ed influisce anche sulla sessualità. Insomma, agisce su molti aspetti della vita e della salute.

I ricercatori del Brigham and Women Hospital e l’Harvard Medical School ha condotto questo studio per accertare quali fossero i veri rischi che corrono le persone sotto stress, sorprendentemente si è scoperto che è il lavoro la principale fonte di stress, che mette a rischio le donne più facilmente soggette a malattie del cuore. Non sono quindi crisi economica o vita lavorativa precaria, con conseguenti timori per il futuro, a mettere donne a rischio infarto.

L’autrice principale dello studio, dottoressa Michelle A. Albert, mette sotto accusa soprattutto il tipo ed il modo di lavorare, causa principale dello stress. Gli studi sono stati sviluppati nel corso di dieci anni durante i quali sono state monitorate 22mila professioniste legate al settore salute negli Stati Uniti.

È stato un lavoro minuzioso, le volontarie che hanno partecipato allo studio, hanno riportato periodicamente il tipo di lavoro che stavano svolgendo, quali fossero le mansioni che procuravano più stress, dati personali che riguardavano lo stile di vita in generale.

Il risultato è stato che lo stress da lavoro è una delle cause principali che mettono le donne a rischio infarto e in generale a rischio cardiovascolare:

La tensione lavorativa elevata, una forma di stress psicologico, ha a lungo termine effetti sulla salute cardiovascolare nelle donne e potrebbe suggerire la necessità per gli operatori sanitari di integrare la valutazione e individuazione degli interventi utili che riducono al minimo gli effetti dello stress lavorativo.

Sono sempre più numerose le persone colpite da problemi di stress sul luogo di lavoro. I motivi sono legati a vari fattori, dagli organizzativi (gestione del lavoro, aumento del carico di lavoro o del ritmo, pressioni emotive) a quelli personali (mancanza di equilibrio tra lavoro e vita privata, difficoltà a gestire le richieste). Si è a rischio stress da lavoro quando le richieste superano quello che percepiamo di essere in condizioni di fare.

Photo credit: cvrcak1 su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>