Allergie, attenzione alle punture di api e vespe

di Mariella Commenta

Con il caldo arriva anche il pericolo allergie alle punture di api, vespe e calabroni che contengono sostanze tossiche e irritanti, un vero veleno per gli allergici che possono accusare shock anafilattico. Con il grande caldo è un fenomeno ancora più frequente. Questi insetti nidificano in luoghi soleggiati e asciutti, nelle grondaie, sotto i tetti delle case, nelle cave degli alberi, sono attratti dalla frutta zuccherina e dai colori sgargianti.

Rilevante è il punto in cui questi insetti pungono, i più pericolosi per chi soffre di allergie sono le punture su volto e collo, non meno importante è l’età, più a rischio gli anziani, soprattutto se soffrono di ipertensione, malattie del cuore e respiratorie. Non sono da meno i pazienti che assumono farmaci contro l’ipertensione e chi consuma alcol, infine, il tipo di insetto, l’ape è più pericolosa della vespa.

La dottoressa Gianna Moscato, dirigente del Servizio Autonomo di Allergologia e Immunologia Clinica della Maugeri, dà alcuni consigli su come comportarsi in caso di puntura:

Un soggetto che dopo una puntura manifesta una reazione mai avuta in precedenza, deve andare subito al Pronto Soccorso soprattutto in presenza di sintomi gravi e generalizzati come difficoltà a respirare, senso di mancamento e dolori in zona epigastrica; se invece manifesta una reazione locale estesa deve recarsi dal medico curante che lo indirizzerà a un centro specializzato. I soggetti con una diagnosi accertata di allergia a veleno di imenotteri devono sempre portare con sè un preparato a base di adrenalina per auto somministrazione. L’adrenalina e’ infatti l’unico potente antiallergico in grado di agire tempestivamente nella fase acuta; quanto prima viene somministrato tanto maggiore è la sua efficacia.

I soggetti che soffrono di allergie devono soprattutto accertarsi di non essere allergici al veleno degli imenotteri, famiglia alla quale appartengono api, vespe e calabroni, e comunque adottare norme di prevenzione per evitare il più possibile le punture di questi insetti, ricordando che pungono solo se si sentono minacciati.

Le precauzioni per difendersi dagli insetti, I consigli fondamentali per chi soffre di allergie e ama vivere all’aria aperta è indossare abiti chiari, evitare gli odori forti, non camminare scalzi nell’erba. Per chi viaggi in auto, meglio evitare i finestrini aperti, per i centauri, indossare sempre guanti e casco integrale.

Photo credit: LadyDragonflyCC – HOT & NO RAIN 4 Weeks! Su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>