Automassaggio Do-in, il massaggio ai piedi per stimolare e rilassare

di Mariella Commenta

Si pronuncia “Dau” in e significa letteralmente “immissione nel proprio sé fisico e spirituale di forze vitali esterne”. Derivato dal Tao di Shin Sen, considera l’uomo un elemento unito all’Universo. Il massaggio Do-in si basa sugli stessi principi dell’agopuntura cinese e dello shiatsu con lo scopo di equilibrare e potenziare l’energia vitale.

L’automassaggio Do-in si pratica esercitando pressioni con tre dita della mano (pollice, indice, medio), torsioni, esercizi di mobilizzazione delle articolazioni o stiramenti in particolari zone del corpo (tipiche del massaggio shiatsu) per facilitare il flusso di energia verso gli organi interni. Si integra con tecniche respiratorie simili a quello dello yoga e movimenti stretching. Per eseguire l’automassaggio Do-in, che può essere praticato ovunque grazie alla sua semplicità, sono sufficienti 10-15 minuti al giorno.

Per l’energia o per il relax
Stimolante: stimolare il punto che si trova sotto il ginocchio, nella parte esterna della tibia.
Rilassante: premete sul lato interno del braccio per alcuni minuti. I punti vanno stimolati con pollice, indice e medio o con l’intera mano.

Per riequilibrare i meridiani

  • Con il palmo della mano schiaffeggiate il piede prima ai lati e poi sulla pianta.
  • Distendete ogni songolo dito del piede afferrrandolo e tirandolo dalla punta.
  • Infilate le dita delle mani negli spazi tra un dito e l’altro del piede.
  • Ruotate la mano più volte e flettete le dita sollevando il palmo verso l’alto.
  • Con il pollice e l’indice afferrate ogni singolo dito del piede; fatelo ruotare e sollevatelo in modo deciso.
  • Premete con la prima falange del pollice la linea centrale della pianta del piede partendo dal retro delle dita per arrivare sino al tallone.
  • Esercitare una pressione intensa nel retro dell’ultima falange dell’alluce.
  • Come manovra finale scuotete il piede in modo deciso tenendo ben ferma la caviglia con le mani.
  • Ripetete gli stessi movimenti con l’altro piede.

Alcuni consigli utili

  • Prima di eseguire il massaggio sfregate le mani una con l’altra per favorire la circolazione di energia vitale e di sangue.
  • Per aumentare il flusso di energia vitale eseguite una torsione del polso.
  • Il passaggio eseguito a digiuno ha un effetto indubbiamente maggiore.
  • Per stimolare i punti riflessi camminate a piedi nudi su una strada strerrata, pietra o erba.
  • Prestate sempre molta attenzione al respiro durante l’esecuzione.

Photo credit: Massage Austell su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>