Siero concentrato per contrastare l’invecchiamento della pelle

di Mariella Commenta

Il compito del siero concentrato è di contrastare l’invecchiamento della pelle e riparare la pelle, ristrutturando, ridensificando e idratando dall’interno. I principi attivi sono complessi e stimolano l’attività dei fibroplasti (le cellule del tessuto connettivo) a produrre le strutture portanti della cute, a base di peptidi (aminoacidi costituenti delle proteine), antiossidanti di origine vegetale, acido ialuronico ad alta capacità di penetrazione e vitamine anti-radicali liberi.

La consistenza di un siero può essere fluida, in gel oppure quasi cremosa, può essere contenuto in sottili dispenser, o addirittura in preziose boccette da cui si estrae con il contagocce. La caratteristica è quella di venir assorbito con rapidità, lasciando la pelle asciutta. Che sia prezioso lo dicono non solo la piccola quantità presente nelle confezioni, che in genere va dai 15 ai 30 millilitri, ma anche il prezzo, che è decisamente maggiore di quello della relativa crema del viso.

Il siero per il viso non è necessariamente un trattamento urto, il suo compito è quello di rinforzare e amplificare l’attività delle creme. Un siero di buona qualità può fare la differenza nell’aspetto della pelle e nella sua reale lotta contro il tempo. Va quindi scelto valutando bene l’offerta del mercato, l’età e la situazione della pelle, senza eccedere in prevenzione e, meglio, se con il consiglio di un esperto.

Usare il siero è semplice, va distribuito con piccoli tocchi rapidi su tutto il viso (tranne il contorno occhi), e quindi massaggiato perchè penetri dappertutto. Si può usare alla mattina o alla sera, ma anche (per chi ha tempo e denaro) mattina e sera.

In genere, però, non si usa da solo, perchè la sua formulazione, concentrata e penetrante, non può prevedere anche le sostanze che servono invece a proteggere, idratare e lenire la pelle anche i dall’esterno.

Dopo il siero, quindi, quando la pelle è di nuovo asciutta, si spalma la crema viso, che ha il compito, tra l’altro, di aiutare a formare e mantenere la protezione grazie a sostanze idratanti (come l’acido ialuronico a bassa penetrazione), emollienti, antiossidanti, e che, per il giorno, contengono anche i fattori di protezione solare.

Photo credit: WealthOfHealth4 su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>