La storia del seno rifatto … sono passati 50 anni

di Mariella Commenta

Sono passati ormai 50 anni dalla prima volta in cui sono state impiantate le prime protesi al silicone, oggi, nel mondo, si sono rivolte alla chirurgia plastica per aumentare il seno, circa due milioni di donne. Era il lontano 1962 quando Timmie Jean Lindsey, si era sdraiata sul tavolo operatorio del Jefferson Davis Hospital di Houston, in Texas. Sono bastate due ore per far passare la signora da una coppa “B” ad una “C”, un intervento che è passato alla storia. Oggi la signora ha 80 anni, ma ancora ricorda la sensazione piacevole che ha provato toccando quei seni che sembravano veri. Non credeva, racconta la signora, che il risultato fosse perfetto fino a quando, uscita per strada, gli uomini le lanciavano un grido di ammirazione.

La signora Lindsey, racconta come sono andate le cose, in modo davvero originale. Si era recata in ospedale per farsi togliere un tatuaggio che aveva sul seno, i medici le chiesero se non avesse timore a fare la volontaria per un eventuale impianto di protesi al silicone. Lei non si era spaventata di sottoporsi ad un esperimento ma, quel che più interessava la signora erano le sue orecchie che avrebbe volentieri ridotto. I medici le promisero che, con il tempo, sarebbero arrivati anche a fare questo.

Prima dell’avvento delle protesi mammarie al silicone, le donne sono ricorse ad innumerevoli soluzioni dalle lozioni alle pozioni, reggiseni imbottiti o gonfiati, i famosi push up che risolvono, comunque, tanti problemi alle donne che vogliono sostenere il seno.

La prima volontaria, suo malgrado, a sottoporsi al primo tentativo di impianto di protesi mammarie al silicone, è stata una cagnetta di nome Esmeralda, i risultati erano stati soddisfacenti, l’operazione era stata superata con successo e le protesi considerate “innocue come l’acqua”. In breve tempo, l’equipe medica aveva iniziato le ricerche delle donne volontarie disposte a sperimentare le nuove protesi.

Certo gli intraprendenti chirurghi mai avrebbero immaginato cosa sarebbe successo da lì a qualche anno, solo qualche segnale positivo arrivato alla presentazione del progetto presso la International Society of Plastic Surgeons a Washington DC nel 1963. Dal 1950 in America erano cambiate molte cose, le donne erano sempre più interessate ad avere un seno più grande, hanno giocato un ruolo molto importante la rivista Playboy, la bambola Barbie e le star del cinema.

Photo credit: Ian Gould2011 su Flickr

Fonte: www.bbc.co.uk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>