Come rassodare i glutei e dimagrire le cosce con i rimedi omeopatici

di Mariella Commenta

rassodare-glutei-dimagrire-cosce-rimedi-omeopatici

In questi giorni abbiamo visto come sgonfiare la parte bassa del corpo che, con l’arrivo della primavera tende a gonfiarsi, un programma di una giornata per ogni problema, da seguire per un mese che, se eguito con costanza, ti farà perdere chili preziosi. Abbiamo visto come sgonfiare gambe e caviglie, eliminare il grasso dai fianchi, sgonfiare la pancia, oggi ci occupiamo di cosce e glutei, in particolare della zona collocata subito sotto i fianchi.

Molte donne infatti, pur avendo un girovita sottile e ben proporzionato, tendono ad allargarsi proprio qui, formando l’antipatica “culotte de cheval” sotto i glutei e aumentando la circonferenza delle cosce. Di conseguenza la silhouette si appesantisce dilatandosi nella disarmonica forma a “pera”, conformazione più tipica e frequente nella donna che assume la pillola anticoncezionale.

Prima di colazione, appena sveglia, sciogli in un bicchiere d’acqua un cucchiaino abbondante di polvere di orzo pregermogliato e 60 gocce di macerato glicerico di ribes nero: gli enzimi e le fibre dell’orzo, abbinati ai principi infiammatori del ribes nigrum, ti garantiscono un naturale ed efficace “effetto lifting” su glutei e cosce molli.

A merenda, per migliorare la circolazione, va benissimo il frullato di mirtilli e zenzero, oltre a essere diuretico e lassativo, gustatelo come spuntino anche due volte al giorno, è anche depurativo e rinfrescante. Inoltre, grazie ai polifenoli dei mirtilli e della loro ben nota azione antiossidante, protegge i capillari. Per prepararlo, metti nel bicchiere del frullatore 100 g di mirtilli lavati delicatamente, quindi aggiungi un pizzico di zenzero in polvere e mezzo bicchiere di latte di mandorle dolci. Frulla per circa 40 secondi e bevi subito e sempre lontano dai pasti.

A pranzo e cena, preferisci lenticchie, ceci, fave e fagioli di soia, evita carne suina e bovina, ricca di scorie. Attenzione anche ai formaggi stagionati, meglio non superare le tre volte a settimana. Meglio il latte vegetale (riso, miglio, soia) o quelli di capra o asina. Tra la frutta, scegli le pere e gustale fresche in macedonia con succo di limone e un pizzico di cannella. Sono depurative e tonificanti.

Quando dimagrisci su glutei e cosce, è facile che si formino smagliature, per prevenirle, ricordati di massaggiare ogni sera le zone a rischio con un cucchiaio di olio di mandorle dolci e 5 gocce di olio di mirra.

Photo credit: Francesco Gasparini
France53  . . . u t i n a m . . . su Flickr