Come scegliere le terapie giuste per tutti i dolori

di Mariella Commenta

Uno dei problemi dei medici che devono diagnosticare e curare il dolore è che questo non può essere misurato come si fa, per esempio, con la pressione sanguigna. Ciò significa che devono affidarsi alla descrizione della persona in esame per trovare informazioni importanti quali: da dove proviene, che tipo di sofferenza sia e che intensità abbia. C’è il dolore da infiammazione e quello muscolare, chi soffre di qualsiasi dolore, rossore e gonfiore dovrebbe chiedere sempre il parere del medico curante. Una diagnosi fatta da una persona esperta è necessaria per determinare la cura giusta.

Il vostro medico dovrebbe essere in grado di raccomandarvi un professionista adatto, altrimenti rivolgetevi a un centro di medicina naturale di vostra fiducia. Diversamente da quanto accade per i terapisti, la medicina complementare non è soggetta alle stesse regole della medicina ufficiale, però sta a voi verificare la professionalità della persona che vi proponete di incontrare.

Qualsiasi terapeuta complementare che si rispetti vorrà conoscere sempre la storia completa della vostra condizione e quale diagnosi (se c’è) vi è stato fornita. Vi chiederà inoltre se state seguendo cure particolari e dovrà incoraggiarvi a continuarle o a consultarsi con il vostro medico prima di modificarle o interromperle. Diffidate di chiunque vi suggerisca altrimenti.

Che cosa chiedere al primo incontro con il terapeuta
Quando contattate per la prima volta un professionista ricordatevi di porgli le seguenti domande ed effettuare i controlli suggeriti:

  • Chiedete quali sono la sua formazione e le sue qualifiche, dove le ha conseguite e se appartiene a una organizzazione professionale.
  • Chiedete da quanto tempo esercita questa professione.
  • Chiedete se potete contattare suoi clienti passati o presenti con un problema di salute simile al vostro.
  • Mettetevi in contatto con la scuola o l’università da lui frequentate e cercate di capire la durata e i contenuti della sua preparazione.
  • Se il terapista appartiene a un’organizzazione professionale, verificate che ne sia effettivamente membro.

Qual è la terapia adatta al vostro dolore?
Dolori addominali
Massaggio shiatsu, riflessologia, fitoterapia, aromaterapia

Artrite
Omeopatia, TENS, ginnastica in acqua, nuoto, fitoterapia, integratori, aromaterapia, rilassamento, visualizzazione, ipnositerapia, pranoterapia, risoterapia.

Mal di schiena
Massaggio shiatsu, riflessologia, omeopatia, TENS, ginnastica tecnica di Alexander, yoga, t’ai chi, ipnosi, training autogeno.

Mal di testa
Shiatsu, aromaterapia, idroterapia, yoga, fitoterapia, fiori di Bach, aromaterapia, training autogeno

Dolori all’anca
Riflessologia, idroterapia, nuoto, ginnastica in acqua, tecnica di Alexander, fitoterapia.

Emicrania
Yoga, fitoterapia, rilassamento, ipnositerapia, pranoterapia, training autogeno

Dolori mestruali
Massaggio, shiatsu, idroterapia, fitoterapia, omeopatia, fiori di Bach, aromaterapia, rilassamento, integratori.

Dolori alle spalle e al collo
Massaggio, shiatsu, riflessologia, yoga, tecnica di Alexander, ginnastica, rilassamento, ipnositerapia, TENS, training autogeno.

Distorsioni e strappi muscolari
Massaggio, idroterapia, fitoterapia, fiori di Bach, aromaterapia

Tutte le terapia descritte, se necessario devono essere usate congiuntamente alla cura convenzionale prescritta dal medico. A meno che non siate certi di aver esaurito tutte le possibilità di esami e di cure, dovreste continuare a consultare il vostro medico e seguire il trattamento prescritto per il vostro caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>