Benessere fisico e mentale con il Reiki, come sciogliere lo stress, il massaggio fai da te

di Mariella Commenta

 L’idea base del Reiki è che l’energia è dappertutto, ti vuole bene, e puoi sfruttarla a costo zero per il tuo benessere, fisico e mentale. La tecnica antichissima di guarigione è di origine orientale, oggi è molto diffusa, puoi provare un trattamento Reiki antistress in una elegante Spa, o dalla tua amica che partecipa gli scambi Reiki o ai cerchi di guarigione sotto casa. Anche negli Stati Uniti e in Inghilterra viene praticato in molti ospedali nella terapia del dolore, il Reiki non pretende di curare nessuna malattia, non fa diagnosi né prescrive rimedi.

Ma è un buon metodo per prenderti cura di te e mantenerti in salute, per calmare l’ansia e gli altri piccoli disturbi di tutti i giorni come mal di stomaco, cefalea. Inoltre, dato che si avvicina molto alla meditazione, è anche un valido percorso di crescita spirituale.

Il principio del Reiki è semplice e accessibile a tutti: i trattamenti vengono fatti imponendo le mani nei punti del corpo corrispondenti ai chakra, senza nessun tipo di massaggio o manipolazione. Non si tratta però di una forma di pranoterapia, perchè il Reiki non sfrutta l’energia personale né fa appello a particolare doti individuali. Il concetto è che qualunque essere umano è in grado di incanalare l’energia universale e di trasmetterla con le mani a se stesso o agli altri per aiutarli a stare bene.

Il trattamento Reiki da fare a casa
Non è forse vero che quando ti fai male o hai un dolore porti istintivamente la mano a quel punto? Il Reiki perfeziona questa capacità che tutti abbiamo e ti insegna i gesti per dirigere meglio l’energia delle mani. Ecco le varie fasi dell’autotrattamento.

– Ciascuna deve durare almeno tre minuti; va seguito il percorso dell’energia universale, dall’alto verso il basso.
– Appoggia i palmi sopra la testa: le punte sono rivolte alla schiena e i mignoli si tocca, senza sovrapporle.
– Sposta una mano all’altezza del plesso solare e l’altra poco più sotto.
– Metti i palmi appena sopra il pube.
– Posa le mani all’altezza dell’inguine, formando una specie di “V.
– Sposta le mani sopra gli occhi.
– Di nuovo punte verso l’alto e mignoli in contatto.
– Circonda il collo tenendolo tra il pollice e le altre dita di una mano.
– L’altra è poco più sotto, nella stessa posizione.
– Appoggia i palmi delle mani sul cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>