Cure per la cellulite, quanto sono pericolose, i rischi che si corrono

di Mariella Commenta

Se per rischi si fa riferimento a eventuali gravi effetti collaterali, con la mesoterapia in Italia non se ne dovrebbero correre, a patto naturalmente che il trattamento anti cellulite venga effettuato esclusivamente in ambito medico e non in centri estetici ad opera di estetiste e che il medico prima di iniziare il trattamento effettua una anamnesi accurata al fine di identificare eventuali farmaci ai quali la paziente potrebbe essere allergica. Se invece per rischio si fa riferimento all’efficacia, allora possiamo dire che qualche rischio si corre poiché la tecnica di somministrazione dei farmaci anti cellulite per via intraepidermica da sola certamente non basta.

E anzi aggiungiamo che, se in Italia dovessimo vietare le terapie estetiche considerate rischiose perchè inefficaci, allora dovremmo resettare l’interno armamentario a nostra disposizione. Infatti, non esiste trattamento contro le cellule adipose localizzate che abbia effetto senza una indispensabile e contemporanea attività fisica costante e continuativa, dei massaggi mirati e una dieta ipocalorica prescritta da un esperto in Scienze dell’alimentazione, questi sono i metodi per eliminare la cellulite.

Posto che mancano ancora studi scientificamente validi che confermino l’efficacia di questa metodica, chi desidera sottoporsi alle sedute di mesoterapia deve innanzitutto rivolgersi a un medico estetico, che è laureato in medicina e chirurgia e che si occupa in maniera specifica di trattamenti di medicina estetica oppure a uno specialista dermatologo che pratichi queste metodiche. Solo uno di questi esperti è in grado di valutare l’entità del problema, la tipologia i farmaci da utilizzare per contrastarlo e la durata del trattamento. I farmaci utilizzati sono rivitalizzanti cutanei, capillaro.protettivi, antinfiammatori e antiedemigeni che vengono diluiti in soluzione fisiologica e iniettati nel derma superficiale.

I microscopici aghi con cui le sostanze vengono iniettate a qualcuno possono fare un po’ impressione, sono fastidiosi ma non dolorosi tant’è vero che non serve l’anestesia. Dopo il trattamento si può tornare alle proprie attività quotidiane, ma con un’unica raccomandazione, soprattutto in questo periodo dell’anno. Cioè di non esporsi al sole, perchè i farmaci utilizzati possono essere foto sensibilizzanti e dunque provocare la comparsa di antiestetiche macchie sulla pelle, specie nella zona traumatizzata. In genere le sedute di mesoterapia vanno da un minimo di otto a un massimo di 20 e il costo si aggira intorno ai 50 euro ciascuna.

Un’altra tecnica contro la cellulite molto simile alla mesoterapia si chiama microterapia. Anch’essa efficace se affiancata allo sport e alla dieta ipocalorica, ha una tecnologia più avanzata che prevede l’utilizzo di un dispositivo a ventosa e un solo ago di due millimetri su cui si inetta una soluzione salina ipertonica la quale dovrebbe richiamare acqua e contrastare la ritenzione idrica. Specie per le persone più sensibili, è meno impattante il mono ago rispetto ai numerosi della mesoterapia, ma ha lo svantaggio di essere un pochino più costosa, cioè circa 70 euro a seduta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>