Le insalate che bruciano i grassi, nutrienti e rinfrescanti, buone per ritrovare il benessere

di Mariella Commenta

Quanto i primi caldi iniziato a farsi sentire il nostro corpo sente il bisogno di mangiare cibi più freschi, poco elaborati, stuzzicanti ma leggeri, proprio come l’insalata. Tutti sono in grado di fare un’insalata ma, a volte, mancano le idee o si esagera con gli ingredienti ipercalorici. L’intento è quello di proporre piatti gustosi e nutrienti che consentano di tenere sotto controllo linea e salute. Di seguito vi diamo ricette di insalate che possono essere considerate anche piatti unici o primi piatti, come l’insalata di pasta, quella di riso ai semi di sesamo o di salmone.

Ricetta insalata di salmone e songino – 165 Kcal a porzione – antipasto o secondo piatto
Il piatto è ricco di Omega 3 dall’azione protettiva di cuore e cervello e anti fame nervosa
Ingredienti per 2 persone: 100 g di salone affumicato, 50 g di songino già mondato, qualche crostino di pane abbrustolito; 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva; succo di limone, sale marino integrale e pepe q.b.
Preparazione: mischia tutte le verdure e mettile in una terrina, condisci e mescola delicatamente, aggiungi delicatamente anche il salmone a tocchetti con i crostini leggermente abbrustoliti.
Perché ti fa bene: come antipasto o secondo è una buona fonte di proteine nobili e grassi essenziali sazianti.

Ricetta insalata di pasta e verdure – 255 kcal a porzione – primo piatto
Il piatto è fonte di fibre snellenti che contrastano picchi glicemici e sovrappeso
Ingredienti per 2 persone: 120 g di spaghetti integrali; 100 g di avocado; 10 olive nere; 1 gambo di sedano; 1 falda di peperone rosso; 1 pomodoro maturo e sodo; qualche foglia di insalata (tipo ghiaccio); 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva; succo di limone, sale marino integrale sale e pepe q.b.
Preparazione: cuoci la pasta, passala sotto acqua fredda e versala in una terrina. Aggiungi olive, sedano, peperone e pomodoro a tocchetti, l’insalata spezzettata e condisci con olio, limone, sale e pepe. Unici l’avocado e servi.
Perché ti fa bene: un primo piatto ben digeribile che non favorisce i picchi di zuccheri nel sangue, possibile causa di diabete e accumuli di adipe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>