Anche lo sguardo è importante, gli esercizi bioenergetici per il benessere degli occhi

di Mariella Commenta

Si chiamano esercizi di autolifting, per mantenere giovane il viso, per prevenire le rughe del viso e del collo, le piccole rughe di espressione. Questa volta parliamo degli esercizi per gli occhi, da eseguire con tranquillità, tenendo la schiena diritta ma non tesa, il collo eretto ma rilassato. Per ottenere dei risultati, sarà sufficiente seguire il programma per dieci settimane consecutive, successivamente, tre volte a settimana.

Non bisogna dimenticare che uno sguardo luminoso è sinonimo di vitalità e di bellezza, che possono essere visibilmente riconosciute anche dagli altri. Questi esercizi bioenergetici non solo contribuiscono a rafforzare i muscoli degli occhi ma ne accentuano anche la luminosità.

Esercizi bioenergetici per gli occhi

Spalancate gli occhi

1. Spalancate gli occhi il più possibile fino a far apparire il bianco al di sopra della pupilla.
2. Aumentare progressivamente la tensione dei muscoli intorno agli occhi e, quando sarà al massimo, contate fino a cinque, poi rilassatevi.
3. Riposatevi per qualche istante prima di ripetere l’ esercizio alcune volte.

Messa a fuoco

1. Seduti in una posizione comoda, con la schiena diritta comoda e rilassata, ponete il braccio con il dito indice alzato a circa 30-40 centimetri dagli occhi.
2. Focalizzate lo sguardo sulla punta del naso, poi sulla punta del dito.
3. Mantenendo una respirazione costante, mettete a fuoco un punto lontano fuori dalla finestra.
4. Ripetete più volte questa sequenza.

Rotazione degli occhi

1. Effettuate delle rotazioni oculari in senso orario, immaginando di percorrere con lo sguardo dei cerchi il più possibile ampi.
2. Ripetete lo stesso esercizio in senso antiorario, mantenendo una respirazione costante. Se durante l’ esercizio rotatorio scoprite di incontrare degli spigoli, anziché percorrere con lo sguardo un cerchio, immaginate di espirare in quegli spigoli, arrotondandoli.

Rilassare gli occhi

E’ un esercizio di rilassamento da eseguire in caso di stanchezza agli occhi o alla fine degli esercizi.

1. Appoggiate i gomiti sul tavolo o sulle ginocchia e ponete le mani a cucchiaio sugli occhi aperti, facendo aderire i bordi delle mani al naso, senza però ostacolare la respirazione e creando il buio completo.
2. Continuando a respirare, immaginate una lavagna nera davanti agli occhi fino a rilassare completamente lo sguardo. Se ne sentite la necessità, chiudete gli occhi per alcuni istanti. Poi fate scivolare lentamente le mani sulla fronte, sulla testa, dietro la nuca, quindi, inspirando profondamente, aprite le braccia, distendete le dita e stiratevi, esponendo il vostro viso rinnovato all’ aria e alla luce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>