Mangiare almeno due volte a settimana i cibi crudi aiuta il metabolismo e fa dimagrire

di Mariella Commenta

 Con l’ estate passa la voglia dimettersi ai fornelli a cucinare. Tanto più che l’ offerta di cibi crudi è più abbondante che in altre stagioni. Le verdure sono perfette da consumare crude in insalata, in pinzimonio, sotto forma di bastoncini (carote, peperone, sedano) e ovviamente in insalata. Quali sono i vantaggi delle verdure crude? Sono rinfrescanti, dissetanti ed idratanti e riforniscono i tessuti dei liquidi che li conservano sodi ed elastici.

Inoltre i cibi crudi sono più ricchi di sostanze antiossidanti facilmente assimilabili, abbondano di fibre, e quindi aiutano a raggiungere più rapidamente il senso di sazietà e migliorano i processi digestivi e la funzionalità intestinale. Senza considerare che, i cibi crudi non entrando a contatto con fonti di calore, non disperdono importanti principi nutrizionali, dalle vitamine ai sali minerali.

In estate è necessario preferire le verdure fresche, non in busta, che andranno lavate con cura per eliminare ogni possibile traccia di terra che potrebbe creare problemi intestinali. Un altro accorgimento molto importante è non tagliare gli ortaggi molto sottili e con notevole anticipi, meglio aspettare l’ ultimo momento così d non perdere le vitamine e i minerali.

Molto più delicato è il settore che riguarda carni, uova e pesci crudi. In particolare per quest’ ultimo, è necessario ricordare alcune avvertenze: i cibi consumati crudi sono una vera fonte di sostanze importanti, e spesso permettono anche di apprezzare al massimo il sapore dei rispettivi alimenti, evitando così di esagerare con le qualità.

D’ altro canto, se è vero che consumare cibi crudi ha diversi vantaggi da un punto di vista strettamente nutrizionale, bisogna innanzitutto essere sicuri della sua freschezza, infatti la cottura aiuta a eliminare o ridurre eventuali batteri che hanno contaminato il prodotto. Bisogna fare un po’ di attenzione anche se si consuma il latte crudo (non pastorizzato) se non si è del tutto certi della provenienza.

Se sei ancora perplessa, abituati gradatamente ad inserire i cibi crudi nella dieta giornaliera. Ad esempio prova a sostituire una sola portata al giorno con un’ insalata o un pinzimonio accompagnati da una fetta di pane nero integrale. Mastica lentamente assaporando a fondo i sapori.

L’ estate è ricca di verdure ottime da gustare al naturale: condiscile con limone, olio di oliva e salsa di soia e aggiungi alle tue macedonie vegetali mezza papaya a tocchetti, antiossidante e rassodante. Se il pesce da solo non ti alletta, avvolgine una fettina sottile a un cucchiaio di riso lessato alla giapponese con un cucchiaio di aceto di mele. Così diventa più appetitoso, se ti piace, aggiungi anche una fettina di cetriolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>