Dieta ipocalorica: la dieta dei giorni alterni, per mantenere il metabolismo attivo

di Mariella Commenta

 Come sa bene che ha già affrontato le diete dimagranti, il difficile non è perdere chili, ma continuare a dimagrire. Così dopo l’ entusiasmo iniziale (confortato dall’ ago che scende sulla bilancia) il corpo sembra impigrirsi, si stabilizza su un certo peso e rimane indifferente a ulteriori sforzi dietetici. La dieta dei giorni alterni è studiata per impedire che, dopo una prima fase di dimagrimento, la perdita di peso si arresta. Il nostro organismo, seguendo una qualsiasi dieta ipocalorica, ha la capacità di tarare il proprio consumo energetico sulla quantità delle calorie assunte.

Così, se inizialmente si perde facilmente peso perché l’ organismo attinge ai grassi di deposito, ben presto il meccanismo si arresta e il corpo si adegua. Alternando giorni con qualche restrizione ad altri con gratificazioni, il metabolismo non ha il tempo di abituarsi.

La dieta dei giorni alterni è stata studiata per un consumo di 1200 calore nei giorni dispari, 1400 nei giorni pari, si possono perdere 2-3 chili seguendola per due settimane, per i casi di sovrappeso recente, nei casi più ostinati può essere ripetuta fino al raggiungimento dei risultati desiderati.

La dieta dei giorni alterni – 1200 calorie nei giorni dispari – 1400 nei giorni pari

Si comincia con un giorno restrittivo, si prosegue con uno in cui si mangia liberamente.

Dieta restrittiva dei giorni alterni 1200 calorie – giorni dispari
Colazione: 100 ml di latte parzialmente scremato (o 125 di yogurt magro); 2 fette biscottate (o 15 g di biscotti secchi)
Spuntino: 150 g di frutta
Condimenti: 2 cucchiaini di olio; mezzo cucchiaino di sale; spezie, aromi, aceto, succo di limone a piacere

Dieta più calorica dei giorni alterni 1400 calorie – giorni pari
Colazione: un cappuccino; una brioche liscia
Spuntino: 125 g di yogurt magro (o una pallina di gelato fiordilatte); una coppetta di frutti di bosco (o altra frutta a scelta, senza zucchero)
Condimenti: 3 cucchiaini di olio; un cucchiaino di sale; spezie, aromi, aceto, succo di limone a piacere

LUNEDI’
Pranzo: 60 g di penne al pomodoro, 50 g di bresaola, radicchio; 30 g di pane
Cena: caprese con 80 g di mozzarella e 200 g di pomodori, 70 g di pane

MARTEDI’
Pranzo: 70 g di riso condito con 150 g di asparagi lessi, un cucchiaino di olio e uno di parmigiano; 120 g di manzo ai ferri, carote; 30 g di pane, 100 g di frutta
Cena: frittata preparata con 2 uova, insalata, 70 g di pane, 100 g di frutta

MERCOLEDI’
Pranzo: insalata di patate lesse (250 g), mozzarella (40 g), prosciutto cotto a dadini (40 g), melanzane o zucchine alla griglia
Cena: 180 g di filetti di orata cotti in padella con 7-8 pomodorini, olio, sale e timo, verdure al vapore, 100 g di pane

GIOVEDI’
Pranzo: 70 g di trenette al pesto; 120 g di scaloppine di vitello cotte con vino bianco e aromi, zucchine grigliate, 30 g di pane, 100 g di frutta
Cena: 80 g di prosciutto crudo sgrassato, 50 g di mozzarella, melanzane grigliate, 70 g di pane, 100 g di frutta

VENERDI’
Pranzo: 60 g di riso lessato condito con 200 g di zucchine lesse, 120 g di tonno al naturale, pomodori, 30 g di pane
Cena: 60 g di scamorza alla piastra, verdure lesse, 70 g di pane

SABATO
Pranzo: 120 g di petto di pollo (o fesa di tacchino) grigliato e aromatizzato con origano, timo, maggiorana, insalata mista, 50 g di pane, 100 g di frutta
Cena: una pizza margherita, una coppetta di macedonia al naturale

DOMENICA
Pranzo: insalata di riso preparata con 60 g di riso, 30 g di mozzarella, 30 g di prosciutto cotto a dadini, 2 cucchiai di sottaceti, verdure crude, 30 g di pane
Cena: 120 g di carpaccio di manzo e rucola, pomodori in insalata, 70 g di pane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>