Chirurgia Plastica: le soluzioni per dire addio alla pancia, gli interventi risolutivi per la pancia piatta

di Mariella Commenta

Le italiane hanno un rapporto difficile con la loro pancia: una donna su due si lamenta di non avere la pancia piatta, un fardello difficile da accettare, spesso conseguenza di una o più gravidanze, quando sudare, sgambettare, creme e massaggi non sortiscono nessun effetto, meglio rivolgersi ad un esperto chirurgo plastico o medico estetico, per risolvere il problema.

Sembra un’ esagerazione, ma la pancia, quando è troppo sporgente, voluminosa o flaccida, per una donna può diventare un vero e proprio complesso. Prima di ricorrere alla chirurgia, bisogna provarle proprio tutto, il primo consiglio è di seguire una dieta equilibrata, ricca di liquidi, carne magra, frutta e verdura, ma povera di grassi, e di abbinarvi un equilibrato ma costante esercizio fisico.

Proprio sulla ginnastica bisogna puntare per ottenere un primo risultato per il problema pancia piatta, almeno mezz’ ora al giorno, 3 volte alla settimana, una corsetta salutare, una camminata a passo sostenuto o una nuotata, per poi passare all’ allenamento più mirato con esercizi che stimolino i muscoli addominali. Da una sessione di 15 addominali, si può gradualmente aumentare il ritmo, passando a 2-3 sessioni da 20.

Chirurgia plastica la liposuzione per la pancia piatta. Come avviene, i costi dell’ intervento.
E’ la soluzione tradizionale, che nella vesione perfezionata utilizza strumenti sempre più sofisticati. Per quanto soft, è pur sempre un intervento chirurgico, che necessita di un ricovero in day hospital di almeno un giorno e di una anestesia locale.

Il chirurgo, dopo l’ anestesia, pratica in sala operatoria una o più piccole incisioni nell’ addome, attraverso cui inserisce una microcannula di pochi millimetri di diametro, che funge da canale conduttore per gli ultrasuoni che raggiungono gli strati più profondi della pelle, dove rompono le cellule adipose del grasso che, così frammentato, può essere aspirato attraverso la microcannula.

Al temine dell’ operazione, lo specialista sutura le microincisioni e avvolge l’ addome con una fasciatura molto stretta, cioè un bendaggio compressivo, da tenere al massimo per 1 o 2 settimane. Si tratta di un intervento semplice che consente di riprendere l’ attività lavorativa già 24 ore dopo. Tolto il bendaggio, la pancia appare più piatta.

Il costo della liposuzione addominale si aggira intorno ai 4/6 mila euro.

Chirurgia plastica l’ addominoplastica per la pancia piatta. Come avviene, i costi dell’ intervento.
E’ necessario quando la pelle dell’ addome è particolarmente rilassata e la pancia abbondante e flaccida, dopo aver praticato la liposuzione, è necessaria l’ addominoplastica. Generalmente consigliato alle donne che, dopo aver accumulato molti chili, sono dimagrite notevolmente e rapidamente. Di conseguenza, la loro pelle, avendo perso l’ elasticità necessaria, non riprende il tono iniziale e, sulla pancia forma un pacchettino poco piacevole, il cosiddetto “grembiule cutaneo”.

Dopo l’ aspirazione del grasso con la liposuzione, l’ addominoplastica prevede proprio la rimozione chirurgica di questa pelle in eccesso. Si pratica in sala operatoria, con anestesia peridurale, dalla vita in giù, e sedazione peridurale, dalla vita in giù, e sedazione, solitamente in day hospital.

Il chirurgo pratica un’ incisione di pochi centimetri nella zona tra l’ ombelico e il pube, asporta le parte di pelle in eccesso e poi sutura la zona. L’ addome viene poi tenuto compresso grazie a un bendaggio molto stretto, che viene tolto dopo circa 2 settimane e sostituito con una pancera per altre 6 settimane. Dopo 2 mesi la pancia mostra più tessuti flaccidi e cadenti.

Il costo dell’ addominoplastica si aggira dai 6 agli 8 mila euro.

Chirurgia plastica la lipolisi per la pancia piatta. Come avviene, i costi dell’ intervento.
E’ il trattamento mininvasivo più adatto per correggere una pancia prominente. Non prevede ospedali o sale operatorie e viene eseguito da un chirurgo o da un medico estetico in ambulatorio, senza anestesia e senza dolore.

Si tratta di un’ iniezione sottocute con un ago sottilissimo di una particolare sostanza, solitamente la fosfatilcolina, con proprietà lipolitiche, cioè in grado di sciogliere il grasso con cui entra in contatto, che poi viene eliminato attraverso il sangue ed il metabolismo. Gli unici fastidi post lipolisi, che tendono, però, a sparire in pochi giorni, sono gonfiore e bruciore leggeri in corrispondenza della parte trattata.

Per eliminare gli eccessi adiposi sull’ addome, le iniezioni devono essere ripetute più volte; solitamente il problema si risolve in 4 sedute, da distribuire nell’ arco di circa 2 mesi. Al termine del ciclo, le adiposità localizzate sul ventre risultano ridotte ed il profilo del corpo asssume un disegno più armonioso.

Il costo di un ciclo di lipolisi si aggira dai 6 agli 8 mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>