Menopausa: prima o poi arriva, ma non è un viaggio di sola andata. Impariamo ad affrontarla. Sintomi e consigli

di Mariella 1

Molte donne vivono la menopausa come un punto di arrivo della loro vita, un confine difficile da valicare, ma non è così, vampate, insonnia e depressione non sono necessariamente compresi nel pacchetto. Dal punto di vista tecnico menopausa significa esaurimento della funzione riproduttiva ed ovarica.

A differenza del passato molte donne non ancora in menopausa sanno bene cosa succederà ed elaborano strategie di comportamento e gestione che servono ad affrontare una nuova fase della vita, una sorta di ristrutturazione di sé, necessaria come già avvenuto nella trasformazione dell’ adolescenza.

Molte donne aspettano la menopausa quasi come fosse una liberazione dalle precauzioni contraccettive, dagli obblighi della vita attiva e produttiva, dal proposito ancora da realizzare dagli impegni da formulare e sottoscrivere. Quasi che la nuova condizione ormonale potesse davvero giustificare la scelta di ritirarsi nell’ ombra, abbandonando la scena, con tutti gli impegni che essa comporta.

Altre donne al contrario, accolgono la menopausa con rabbia e ribellione, altre ancora con umori altalenanti, fra ottimismo e paura. Qualche ritardo mestruale insidierà il pensiero di una gravidanza, magari non voluta ma sperata, e nello stesso tempo, il timore di essere già a ridosso dell’ interruzione definitiva dei flussi. Altre ancora si affideranno ad esami preoccupate per un responso non buono.

Ogni donna reagisce alla menopausa diversamente, vediamo quali sono i sintomi, il 63% delle donne lamentano le temute vampate di calore. Fra i sintomi più frequenti i dolori ossei, non sono preoccupanti, semplicemente il segno di qualche articolazione un po’ arrugginita o di un rilasciamento muscolare che sorregge la colonna vertebrale. Sarà sufficiente muoversi di più e meglio, un’ adeguata attività fisica farà recuperare un buon livello di benessere.

La maggior parte delle donne manifestano un malessere emotivo, prevalentemente disturbi del sonno, difficoltà nell’ addormentarsi, cambia la durata e la quantità del sonno, irritabilità, e depressione.

Altri sintomi sono le palpitazioni, la sensazione che il cuore batta accelerato, dolore al seno, perdita della memoria, dovuta soprattutto allo stress, cefalea e, a volte, piccole perdite di sangue dalla vagina. Spesso le donne in menopausa riferiscono di una secchezza vaginale dovuta alla ridotta attività delle ghiandole vaginali che limita la produzione di muco, alcune donne, dopo alcuni anni, lamentano rapporti sessuali più dolorosi,

Con l’ arrivo della menopausa ci sono dei cambiamenti nel fisico, ma niente va preso drammaticamente, bisogna sempre tener presente che è una seconda fase della vita che va affrontata, non va vissuta come una malattia, soprattutto non bisogna chiudersi in sé stesse isolandosi dal mondo, ci sono i rimedi, mai lasciarsi abbattere. Uno dei cambiamenti più frequenti lamentato dalle donne in menopausa è la comparsa della pancia, occorre modificare l’ alimentazione aggiungendo qualche fermento lattico e qualche lievito, spesso è sufficiente introdurre lo yogurt nell’ alimentazione.

Le donne in menopausa spesso cambiando le loro abitudini, alcune cattive che sono assolutamente sconsigliabili, il fumo, ad esempio è sicuramente il fattore di rischio più importante, soprattutto nelle donne più magre, anticipa di circa 1-2 anni la comparsa della menopausa, favorendo, in qualche modo l’ arresto della funzione ovarica. Sia per tale via, sia per effetti diretti sul sistema delle arterie e delle vene, rappresenta uno dei maggiori fattori di rischio per l’ apparato cardiovascolare.

Fra le cattive abitudini c’ è anche l’ assunzione di psicofarmaci e sedativi, in genere per problemi di ansia e insonnia, in menopausa è un uso diffuso, vi ricorre una donna su cinque. Quasi un rituale rasserenante piuttosto che una terapia. Un’ altra cattiva abitudine è l’ uso di alcolici e superalcolici.

Con la menopausa, spesso e volentieri, la donna scopre la voglia di tenerezze precise, una delle più comuni e il desiderio di dolci, soprattutto di cioccolato, con un preciso effetto antidepressivo, forse per le tracce di teobromina e di caffeina, o più probabilmente per il suo essere veicolo del triptofano, un aminoacido che si trasforma in serotonina.

Non è raro che la donna in menopausa vada alla ricerca di conferme della sua femminilità, ed ecco che si recupera un narcisismo che ti porta a volersi far notare, soprattutto dagli uomini più giovani, la voglia di sedurre per dimostrare di avere ancora una potenzialità, una sfida verso gli altri.

Commenti

  1. Complimenti per l’articolo molto professionale e comprensibile a tutti. Concordo totalmente con quello che è stato scritto. Se si desiderano consultare online delle guide di Medicina, Omeopatia, Fitoterapia, Medicina estetica e tanto altro visitate il mio blog.
    Un saluto
    Giovanni