Alimentazione e magnesio: sintomi della carenza di magnesio e metodi per il reintegro del magnesio

di Mariella 22

il-magnesio-sintomi-della-carenza-e-metodi-per-il-reintegro.jpgUn italiano su cinque ha carenza di magnesio, ma in pochi sanno che cos’è e come renintegrarlo. Il magnesio è uno degli oligoelementi più importanti per il corpo umano: il magnesio è responsabile di molti processi metabolici essenziali, come la produzione di energia del glucosio, e la sintesi delle proteine dell’ acido nucleico, la formazione dell’ urea, la trasmissione degli impulsi muscolari, la trasmissione nervosa e la stabilità eletrica cellulare. Esso è coinvolto come co-fattore in oltre 300 reazioni tra gli enzimi e contribuisce a gestire ansia e stress, oltre che a prevenire l’ osteoporosi e i dolori legati al ciclo mestruale. L’ apporto quotidiano raccomandato di magnesio è di 350 mg per gli uomini e 300 mg per le donne, dose aumentabile fino a 450mg nel periodo di gravidanza e allattamento.
Il magnesio è contenuto in molti prodotti alimentari, come i cereali (soprattutto integrali), le noci e le verdure verdi, ma anche nelle carni, nei farinacei e nei prodotti lattiero-caseari. Tuttavia la cottura dei cibi riduce sensibilmente la presenza di magnesio negli alimenti.
Cosa accade se il magnesio non è sufficiente?

LA MANCANZA DI MAGNESIO NEL CORPO
La mancanza di magnesio nell’ organismo può portare a nausea e vomito, diarrea, ipertensione, spasmi muscolari, insufficienza cardiaca, confusione, tremiti, debolezza, cambiamenti di personalità, apprensione e perdita della coordinazione.

LA CAUSA DELLA CARENZA DI MAGNESIO
La mancanza di magnesio è legata all’ alimentazione scorretta o a diete a basso contenuto calorico. Entrambe le cose possono portare a una diminuzione dell’ apporto di vitamine e oligoelementi importanti per l’ organismo.
Il tipo di alimentazione che spesso mantengono gli adolescenti e i ragazzi più giovani, è un buon motivo per questo tipo di carenze: panini, pizze e pranzi veloci sono veri e propri nemici di una dieta sana e bilanciata. I primi sintomi sono insonnia, nervosismo e a tratti stati depressivi.

COMPLICANZE
Il magnesio, inoltre, gioca un ruolo fondamentale nella creazione degli osteoblasti, le cellule incaricate di costruire il tessuto osseo: una carenza di magnesio, dunque, provoca l’ aumento del rischio di osteoporosi.
Nei diabetici, invece, scarse quantità di magnesio sono state riscontrate proprio nei soggetti affetti da questa patologia e sembra che la carenza del prezioso minerale sia tra le cause di una maggiore resistenza all’ insulinoterapia.
Il magnesio riveste un ruolo fondamentale anche per le donne che si avvicinano alla menopausa e per quante soffrono di sindrome pre-mestruale: la sua mancanza sarebbe, infatti, una delle cause di sofferenza fisica a ridosso del ciclo.

COME REINTEGRARE IL MAGNESIO
Basta prestare maggiore attenzione alla dieta, evitare l’ uso e l’ abuso di lassativi, alcol e diuretici.
A tavola, mangiare cereali, legumi, verdura e frutta secca. Latte, yogurt e cioccolato sono indispensabili la mattina nella prima colazione, mentre per gli anziani, gli integratori alimentari possono essere la soluzione ideale.

Commenti

  1. Grazie a questo articolo, ho potuto farmi una cultura sull’importanza del magnesio evitando così inutili assunzioni di parafarmaci tipo ansiolitici o calmanti. Proverò a dare maggiore rilievo alla mia alimentazione assumendo più magnesio.

  2. Alcuni giorni fa per puro caso ho scoperto l’importanza del magnesio , all’ origine avevo problemi di extrasistoli , giorni rare e giorni frequenti , il neurologo mi ha prescritto cure per lo stato di ansia ma le extrasistoli non passavano fino a quando ho scoperto le proprieta del magnesio e adesso sto al secondo giorno di assunzione di integratori di magnesio e le extrasistoli sembrano solo un ricordo spero di aver inboccato la strada giusta.

  3. Gerarda, 06 settembre 2010
    Da un bel po’ di anni soffro di extrasistole ed ho fatto vari accertamenti e terapie mediche senza cambiare, purtroppo, il mio stato. Navigando in internet e parlando con questo e quello ho scoperto che il magnesio è essenziale per il nostro organismo e la presenza crampi è dovuta alla sua mancanza. Ho incominciato a prendere magnesio e coincidenza i crampi sono diminuiti ma ciò che mi da più gioia è sapere che i problemi di extrasistoleerano dovute alla mancanza di magnesio.

  4. soffrivo d’insonnia,tachicardia,nervosismo, extrasistole, cattiva digestione ,depressione,crampi alle gambe. sono 5 giorni che prendo il magnesio in fiale sono scomparsi tutti i disturbi!

  5. A proposito di magnesio, ho provato vari integratori, ma da quando ho provato “Magnesio Marino”, integratore in bustine monodosi da 3 gr di puro cloruro di magnesio, ho realmente “assaporato” tutti i benefici relativi ad un’integrazione di magnesio.
    Dico assaporato, perchè al sapore delle cose non artificiali, non siamo abituati, ma aggiungendo del succo di limone, diventa facilmente bevibile………. e dopo una ventina di giorni, neanche sentiamo più il sapore.

  6. Ho 57 anni e sono insegnante.Ero affetta dal mese di marzo 2010 da “orticaria cronica”, fino a giugno presi antistaminici poi seguii cure omeopatiche tra cui il ribes nigrum tintura madre, sempre con le raccomandazioni da parte dell’omeopata di limitare dolci, verdure, frutta, formaggi.
    Intanto cominciarono numerosissime extrasistole che addirittura mi svegliavano dal sonno e appesantivano la mia vita, avevo la continua sensazione che mi sferrassero un pugno nel petto, oltre a stanchezza, cattivo umore, bocca aspra, stitichezza, dolori alle articolazioni( ho anche l’osteoporosi) e altri problemi e malesseri, ho preso anche chili (forse per il cortisolo prodotto per il ribes)
    Gli ulteriori accertamenti con holter rivelavano circa 4300 extrasistole ventricolari e sopraventricolari nelle 24 ore. Con l’eco-colordoppler, il cardiologo mi tranquillizzò dicendomi che il problema non era cardiaco ma funzionale, in pratica c’era , secondo lui, una spina irritativa che dava “fastidio” al cuore oppure “ipotizzò”, potevano essere le stesse medicine omeopatiche che, bensì tenevano sotto controllo lo stato infiammatorio, potevano comunque avere un effetto collaterale. Mi consigliò di provare a togliere per 5 giorni a turno le gocce omeopatiche per vedere se si attenuavano le extrasistole.
    Per farla breve ho provato a togliere tutto, lasciandomi solo il ribes perché se provavo solo a diminuire la dose mi spuntavano subito bolle sul dorso dell’avambraccio e nei punti di contatto con gli indumenti aderenti, ma le extrasistole non diminuivano. Rimanendo solo con il ribes, l’extrasistole non si attenuava, ogni mattina comunque trovavo al risveglio due belle macchie rosse, in particolare se non mangiavo solo frutta o ortaggi a cena.
    Ho sostituito l’amalgama ai denti, ho curato ancora una volta l’helicobacter, tutto inutile, le bolle, anche se poche, continuavano.
    Non nego che ho studiato molto sui libri e sul web cercando di capire quello che mi stava succedendo, continuando a fare analisi e accertamenti di tutti i tipi, ho cercato di capire i segnali che mi mandava il mio corpo.
    Dal 2 gennaio ’11 ho sospeso il ribes e qualsiasi altra cura omeopatica e ho cominciato a prendere un cucchiaino di magnesio cloruro a mattina e a sera sciolto in acqua e limone.
    Non mi è più uscita una sola bollicina, le extrasistole nel giro di una settimana sono scomparse, mangio verdura e frutta a volontà.
    Non voglio annoiare… ma mi sento ogni giorno meglio del giorno precedente, soprattutto ho tanta energia, e non mi sento mai stanca.

  7. scoperta fantastica, ho 41 e solo qualche settimana fa navigando sul web ho fatto questa fantastica scoperta: i benefici del magnesio!
    da anni dopo serate gogliardiche fatte anche da troppo alcol, soffrivo di insonnia, mal di gambe, resistenza zero ad un minimo stress, ansia e depressione.
    Pur avendo consultato svariati dottori in merito ai miei problemi, nessuno di essi mi aveva illuminato in merito agli effetti del magnesio o meglio in merito agli effetti collaterali causati dalla carenza del minerale.
    beh, tutti i miei disturbi che per anni dopo serate con gli amici mi rendevano
    depresso, malinconico, stressato, anzioso e dolorante alle gambe e a tutti i nervi, dipendevano dalla carenza di magnesio.
    aggiungo solo che e’ proprio vero che non esista nessun medico meglio di se stessi, non fidatevi di alcuni professionisti che purtroppo per 1000 motivi ogni tanto (si spera) capita anche loro di peccare di leggerezza ma
    sulla salute non si scherza.
    inutile raccontare altro, grande scoperta, sono a dir poco felice.

  8. io uso il mag 2 in fiale o compresse non ha importanza. Lo chiamo la pillola della felicità perché mi da energia, buonumore, voglia di ridere! Ho cominciato perché avevo i crampi notturni ai polpacci ed ora continuo sennò mi deprimo!

  9. Ho 29 anni,sono anni che all’inizio della primavera sento subito la carenza da magnesio perche’ divento irrascibile,stanchezza cronica,svogliato,e dopo un piccolo periodo di integratori di magnesio rinasco e mi sento molto meglio…infatti in questi giorni ho iniziato a assumerlo e sto gia’ meglio….premetto che anchio ci do giu di aperitivi ogni sera quasi quindi e’ dovuto sicuramente all’alcol…. voi direte….sei scemo?ti bevi 4/5 birre a serata per tutto l’inverno poi arrivi a primavera e devi prendere il magnesio?e si…si vive una volta sola l’importante e ascoltare il proprio corpo e dargli quello che ci chiede dalla BIRRA al MAGNESIO 🙂 W il magnesioooo

  10. Ho quasi 80 anni e la mia spossatezza, astenia, specialmente mattutina mi pesa, da ieri ho cominciato a prendere il mg misto a potassio, ma cercherò quello marino, comunque voglio
    rivelare alle persone avanti con gli anni, come me, che c’è un altro prodotto che nessun medico consiglia e che almeno a me, fa un ottimo effetto, è la CITICOLA DOROM 1000mg fiale, mi è stato detto dal cardiologo da me interpellato prima di assumerlo, che per questo che la sig. LEVI MONTALCINO ha avuto il NOBEL. questo prodotto da una “scossa” alle cellule
    cerebrali che in età avanzata tendono a appisolarsi un po’. per me sono indispensabili, adesso
    ho chiacchierato un po’ troppo. vi saluto

  11. salve, anch’io ho iniziato da poco a prendere il magnesio cloruro……. ma é davvero difficile ingerirlo perché ha un sapore disgustoso che mi crea conati di vomito.
    cerco di mandarlo giù mischiandolo con del miele e poi acqua.
    ho letto che qualcuno vi aggiunge succo di limone 4non ci ho ancora provato).
    la mia domanda é: aggiungendo miele e/o succo di limone, se ne inficia l’efficacia?
    ovvero, si neutralizza l’azione che dovrebbe avere?
    se qualcuno veramente competente potrebbe rispondermi, gliene sarei grata
    grazie,
    francesca b.

  12. potrebbero esserci disturbi come senso di tensione agli arti e articolazioni anche temporo.mandibolari ?spesso sono alternanti -circa 5 minuti crampiformi al giono e tensione il restante tempo quasi costante .questo da qualche mese in concidenza a ritardi mestruali premenopausa . grazie

  13. per via di tanti problemi che la vita non mi ha risparmiato ho avuto tremori problemi cardiaci formicolii ansia depressione curati con psicofarmaci … che non ho mai condiviso poi un’amica mi ha detto ma prova il magnesio !!!!!!!!!!!!!! tutto sparito e non c’e’ anno che non faccio una cura di magnesio
    quello che voglio dire è perchè i medici di base ma anche gli altri non fanno cultura sulle carenze e i problemi a cui si va incontro in assenza del magnesio piuttosto che del potassio ecc.ecc. siamo al 2011 che diamine!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! attraverso questo sito incoraggiamo i medici soprattutto per i ns figli ritengo che con questo genere di cultura ci si possano evitare tanti problemi dei giovani …a presto franca

  14. anch’io ho provato il mag oro solubile, poiche’ mi sentivo sempre stanca e nervosa…E’ stat una scoperta davvero risolutiva. Mi sento molto meglio, ho energia fino a tarda sera e sono sempre di buon umore anche nei giorni prima del ciclo mestruale…Provare x credere

  15. SONO ESTERREFATTO DELLE PROPRIETA CHE HA IO HO INIZIATO APPENA OGGI IN SEGUITO VI AGGIORNERO A PRESTO PASQUALE.

  16. ho quasi 50 anni,da qualche tempo prendo la” polvere miracolosa ” cosi’ l’ho chiamato avevo 1 grave problema all’epicondilite di tutti e 2 i gomiti,tanto che ero deciso di farmi operare.
    1 sera parlando con amici mi dicono prova col magnesio ,cosi 1 mese e mi è passato tutto.
    ho solo 1 piccolissimo problema vado di dissenteria solo al mattino e tutto il giorno solo aria dal retto.ricomincio ancora ?spero che qualcuno mi risponde grazie

  17. Per tutti quelli che Hanno problemi ad assumere il CLORURO DI MAGNESIO causa sapore SGRADEVOLE consiglio il MAGNESIO SUPREMO preso prima di coricarsi con acqua tiepida
    costa molto di più ma è insapore

  18. Sono anni che assumo magnesio e ho risolto tutti i fastidi che la sua carenza mi procurava: insonnia, ansia, tachicardia, astenia e formicolii al viso e a tutta la parte destra del corpo. Leggevo nella maggior parte degli interventi della difficoltà di assunzione a causa del sapore. Io prendo il MAGNESIUM COMPOSITUM T del dr. Giorgini in pastiglie da assumere in qualsiasi momento della giornata: comodissime e insapori!

  19. salve,sono un ragazzo che soffre di ansia e sbalzi d’ umore,sento parlare molto bene del magnesio,volevo sapere se posso chiedere a qualcuno di voi che ne ha fatto uso e chiedergli dell informaiozni..vi ringrazio

  20. ciao sono vale ,53 ,,,tutto ok x i benefici ,ma cè un lasso di tempo di cui non è opportuno superare anche come quantita da prendere x non assuefarsi e/o non incorrere in effeti collaterali ??? ringrazio anticipatamente chi puo erudire questo atroce dubbio ,,,,