Eczema della pelle e dermatite seborroica. Come si manifesta, cause, rimedi.

di Mariella 7

 La dermatite seborroica è un eczema seborroico più frequente di quanto non si creda: colpisce dal 3 al 5 % della popolazione normale, con riaccensioni periodiche localizzate nelle zone del corpo ricche di ghiandole sebacee, in particolare viso, cuoio capelluto e parte alta del tronco. Ma come si manifesta ? La dermatite seborroica è un eritema della pelle (eczema): l’ eritema e la desquamazione della pelle si estendono formando chiazze di varie dimensioni, le squame possono variare di aspetto e varietà, possono essere piccole e scarsamente grasse nella forma chiamata forofora (forma più lieve di dermatite seborroica), ma spesso nella forma conclamata diventano numerose ed untuose (grasse) e si estendono dietro e intorno alle orecchie. Pur presentando diverse varianti, la dermatite seborroica come eczema costituisce un quadro clinico ben differenziato e di facile diagnosi. La dermatite seborroica del cuoio capelluto è la variante più frequente. La dermatite seborroica del viso interessa un tipo di eczema esteso su sopracciglia, palpebre, naso, solchi intorno al naso. Le chiazze variano dal rosa giallastro al rosso cupo, sono ricoperte da piccole squame untuose (grasse) non aderenti. L’ intensità dell’ eritema può variare nell’ arco della giornata. La dermatite seborroica del tronco colpisce invece soprattutto gli uomini e si estende sulla zona dello sterno e tra le scapole. La causa della dermatite seborroica non è ancora chiarita. Sono chiamati in causa diversi fattori: fattori ambientali (sudore, clima, indumenti), genetici, neuro-psicologici (cioè psico-somatici dovuti ad ansia e stress che indeboliscono le difese immunitarie e possono causare eritemi sulla pelle) e fattori ormonali. Ognuno di questi fattori può assumere una particolare importanza.

La terapia per la dermatite seborroica è varia e complessa, perché le risposte della pelle sono estremamente differenti da un soggetto all’ altro. E’ sempre bene rivolgersi al medico o al dermatologo che possono prescrivere un trattamento. Il trattamento con cortisonici per uso locale viene di solito evitato, e nei casi in cui è necessario è limitato ad un periodo di tempo molto breve. L’ uso di farmaci antimicotici per via orale e locale è utile per eliminare il Pytorosporum ovalis (responsabile della dermatite seborroica). Impacchi antiinfiammatori di camomilla fredda e l’ uso di paste o creme all’ ossido di zinco è sempre un valido aiuto per ridurre il prurito e la sensazione di bruciore che spesso accompagnano le manifestazioni acute di dermatite seborroica. Negli ultimi anni si è scoperta l’ efficacia dell’ assunzione di vitamina H (biotina), per il mantenimento dell’ integrità della pelle e per il suo effetto antinfiammatorio sulla pelle. Gli alimenti più ricchi di biotina sono: il fegato, il rognone, il tuorlo d’uovo, il cioccolato, le arachidi, i piselli secchi, il lievito di birra.
L’ esposizione ai raggi solari (con le dovute protezioni) e l’ acqua del mare è sempre un rimedio valido ed efficace sia per la dermatite seborroica sia per gli eczemi in generale.

Vedi anche: Mare: terapia naturale

Commenti (7)

  1. salve a tutti, anche io sofro di ds da circa 1 anno. Tengo a dirvi che sono straniera e da 2 anni sono senza lavoro, ho un figlio di 7anni che ha problemi di cuore insoma non ho avuto una vita facile sono molto ansiosa, so che il stres ha un bel ruolo. se sapete qualche rimedio vi prego di scrivermi grazie a tutti. mi chiamo miriam.

  2. ciao miriam!!! la tua situazione è molto difficile… l’unica cosa che posso dirti e di rivolgerti ad un medico!! non so se la tua situazione lo permette ma ascoltami internet nn è una fonte valida… anche io ho una dermatite e nn so ancora come “curarla” .
    spero di trovare al più presto un rimedio un in bocca al lupo anche a te… nella.

  3. ciao a tutti volevo dirvi che non esiste rimedio non illudetevi potete solo aspettare se usate delle pomate da erboristeria il risulatato è nullo .

    Dovete abituarvi a conviverci non c’è nulla da fare l’unica cosa che aiuta davvero è il sole e il mare asciuga le croste.

  4. salve dalla mia piccola esperienza posso dire con certezza che la dermatite seborroica colpisce di piu’ quando si e’ particolarmente stressati quindi sono consigliati gli svaghi i viaggi piacevoli e i divertimenti sono un vero toccasana per questo problema.ciao e buona fortuna

  5. Ciao a tutti, io soffro di ds da almeno 10 anni con periodi di remissione e frequenti ricadute… Per le donne, però, credo ci sia qualche arma in più, poiché le ghiandole sebacee, responsabili della malattia con una sovrapproduzione di sebo poi alterato dal fungo pitirosphoro ovalis, che determina l’infiammazione, sono sollecitate dagli ormoni androgeni, cioè maschili, che hanno anche le donne! QUindi, mentre nell’uomo poco si può fare per ridurre questi ormoni (per non avere conseguenze indesiderate sull’attività sessuale), nelle donne si può agire anche per via ormonale. Ovviamente, questo è un mio parere e occorre parlarne con il proprio medico o dermatologo.

  6. TROVATA LA CURA ALLA DERMATITE SEBORROICA:
    Il miele aiuta a rimuovere le crosticine
    tuttavia la cura alla dermatite seborroica
    SUL VISO esiste:

    A)mettete del miele d’acacia e strofinate
    uno spicchio di limone sul viso appena
    lavato
    (Il doccia-schiuma “DOVE go fresh” o
    “Armonia dei sensi” ,usato al posto del
    sapone,pulisce molto bene e non secca
    la pelle).

    B)subito dopo
    (prima che si asciughi il limone)
    passate una punta di bicarbonato col dito.

    <>.

    Per i capelli il miglior shampoo è quello al SELENIO S attivo della Elvive.

  7. je m’appelle marie j’ai une fille de 7ans qui souffre d’eczema atiouqpe se9ve8re depuis l’age de 3ans. elle fait des poussers raprocher tous son corps est atteint. C’est un calvaire pour elle comme pour moi,je vis mal cette maladie car je suis impuissante devant ses pleurs et ses cries dans la nuit.Je l’aime plus que tout au monde,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>