Integratori per microflora intestinale: cos’è e come funziona myIntestine

di Daniele Pace Commenta

Tutti i dettagli del caso per quanto riguarda il mondo myIntestine

Spread the love

La flora intestinale è costituita da un ecosistema di batteri tra cui si contano circa 400 specie diverse, il cui compito è quello di creare una barriera di protezione per salvaguardare la salute del nostro organismo. Qualsiasi alterazione può risultare piuttosto pericolosa, in quanto l’abbassamento delle difese ci rende più soggetti al rischio di eventuali attacchi da parte di agenti patogeni.

myIntestine

Negli ultimi anni, i ricercatori di tutto il mondo stanno studiando con particolare attenzione il ruolo della microbiotica intestinale, analizzandone la correlazione con alcune malattie per capire come migliorare la prevenzione e la cura di una serie di patologie.

Uno dei campi più interessanti è senza dubbio quello dei probiotici, indicati dall’OMS come microrganismi viventi che possono apportare benefici all’organismo ospite se presenti in quantità adeguate.

Nel dettaglio, l’obiettivo è favorire il corretto equilibrio della flora intestinale attraverso l’apporto di prebiotici nella dieta, sostanze che possono stimolare la presenza di batteri considerati buoni tra cui l’inulina.

Allo stesso tempo, è possibile introdurre, laddove indicato, l’uso di appositi integratori probiotici, il cui compito è complementare le sostanze assunte tramite l’alimentazione per una maggiore protezione della microflora intestinale.

L’integrazione alimentare per la flora intestinale

Al giorno d’oggi, è possibile supportare la dieta con degli integratori alimentari, ausili importanti che possono essere consigliati dal proprio medico per aumentare alcune sostanze specifiche nell’organismo.

Nel campo del sostegno della flora intestinale si possono trovare prodotti come myIntestine, un integratore naturale sviluppato da NutraMy, azienda che si occupa della promozione di uno stile di vita sano e nella fornitura di integratori alimentari naturali di alta qualità.

Attraverso prodotti realizzati previa rigorosi studi scientifici e analisi condotte da un’eccellenza come l’Università Federico II di Napoli e la proposta di corsi di formazione incentrati sull’importanza della salute e di un’integrazione alimentare valida, NutraMy persegue l’obiettivo di diffondere sempre maggiore consapevolezza su come raggiungere il benessere personale all’interno della quotidianità.

Più nel dettaglio, myIntestine è un prodotto ricco di batteri acido lattici, utili per il nutrimento della flora intestinale e il bilanciamento dei processi fisiologici legati alla sua attività, all’interno del quale sono presenti anche fibre prebiotiche che stimolano la produzione di acidi grassi a catena corta (SCFA). Inoltre, l’integratore naturale contiene due ceppi batterici brevettati, il Lactobacillus Rhamonsus e il Lactobacillus Paracasei.

Questi lattobacilli svolgono diverse azioni benefiche per l’organismo, infatti supportano l’aumento delle funzioni di protezione svolte dalle pareti gastrointestinali, aiutano la modulazione della risposta immunitaria e sostengono la flora intestinale nel contrasto di alcuni agenti patogeni.

Un maggiore equilibrio del microbiota intestinale umano migliora la disintossicazione naturale dell’organismo, assistendo i processi di trasformazione delle sostanze tossiche contenute all’interno degli alimenti.

Considerati tra i lattobacilli probiotici più importanti, il Lactobacillus Rhamonsus e Paracasei svolgono un’azione di prevenzione e supporto nel trattamento di alcuni disturbi, come per esempio la diarrea, e favoriscono la digestione.

Il complemento di fibre prebiotiche, tra cui l’inulina, l’amido resistente e i frutto-oligosaccaridi (FOS), stimolano la produzione di acidi grassi a catena corta per la normalizzazione del microbiota intestinale, con effetti benefici sul sistema immunitario.

Quando assumere integratori alimentari per la flora intestinale

Il consumo di integratori alimentari deve sempre far parte di un’indicazione medica, in quanto si tratta di prodotti al servizio degli specialisti, attraverso i quali completare un’alimentazione sana ed equilibrata.

In questo contesto, rispettando sempre le dosi e le modalità consigliate, l’integrazione rappresenta un supporto utile per migliorare la salute e il benessere, intervenendo in modo specifico per aumentare la prevenzione e risolvere eventuali carenze nutrizionali.

Ad ogni modo, è fondamentale scegliere sempre integratori naturali di qualità, realizzati con il supporto di accurate analisi cliniche e formulati attraverso ricerche scientifiche autorevoli.

Nell’ambito della probiotica, è essenziale conoscere il ceppo di appartenenza dei microrganismi, le condizioni con le quali sono stati conservati e la loro quantità, informazioni indispensabili per un’integrazione sicura ed efficace e un chiaro segnale dell’affidabilità del produttore.

In particolare, si tratta dell’approccio seguito da NutraMy tramite la proposta di integratori naturali per la microflora intestinale come myIntestine, un prodotto senza allergeni e senza glutine adatto anche alle persone celiache, indicato per chi segue un regime vegano o vegetariano, in quanto non contiene derivati animali. Questo integratore simbiotico è in grado di svolgere diverse funzioni, con azioni tipiche dei prebiotici alimentari e dei probiotici.

Ciò consente di usufruire di vari benefici, a partire dalla normalizzazione della flora intestinale, con un aumento della capacità di assorbimento di alcuni minerali, il supporto degli organismi probiotici e la protezione dell’intestino contro alcuni disturbi come le infiammazioni dovute ad episodi diarroici.

Inserita in un contesto adeguato, e sempre dietro indicazione medica, l’integrazione alimentare di qualità, come quella proposta da NutraMy, offre un contributo concreto per prendersi cura della propria salute in modo adeguato, per un maggiore benessere e una qualità di vita più elevata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>