Cellulite, i 4 stadi di evoluzione

di Malvi Commenta

La cellulite non è tutta uguale ma conosce stadi differenti che si evolvono nel tempo. E’ questo uno dei disturbi più diffusi nelle donne di qualsiasi età e poco ha a che fare con il peso, anche se ovviamente i chili di troppo di certo non ne facilitano la sparizione. Ma spesso capita di vedere donne molto magre alle prese con la cellulite.

Il primo stadio della cellulite si definisce edematoso ed è caratterizzato per il ristagno dei liquidi nei tessuti. E’ la fase iniziale che colpisce le ragazze giovani, se trattata con massaggi, alimentazione curata e movimento i risultati possono essere buoni. Il secondo stadio della cellulite è quello fibroso. Si formano invece dei piccoli noduli al livello del tessuto adiposo, mentre la cute tende a perdere elasticità.

Nel terzo stadio della cellulite, invece, i noduli hanno dimensioni più vaste e appaiono duri e dolorosi al tatto: è lo stadio sclerotico che molto spesso è caratterizzato anche per cattiva circolazione. Il quarto e ultimo stadio è quello in cui la pelle assume il caratteristico aspetto “a materasso”.

Ti potrebbe interessare anche:

Come dire addio alla cellulite, cause e rimedi pratici per combatterla

La postura sbagliata è una delle cause della cellulite

La cellulite non è solo un inestetismo, le cause, come prevenirla, le abitudini da evitare

Photo | Thinkstock