Candida, quali sono i sintomi più frequenti

di Ma.Ma. Commenta

La candida o candidosi è una infezione molto comune nelle donne e si porta dietro sintomi ben precisi che è consigliabile non sottovalutare per una pronta guarigione. E’ questo un disturbo causato dalla Candida Albicans e che, se sottovalutato, tende a peggiorare nel giro di poco tempo. Ecco perché riconoscere i sintomi della candida è fondamentale per correre subito ai ripari. La cura non deve essere fai da te ma sempre consigliata dal ginecologo di fiducia che, dopo scrupolosa visita, prescriverà alla paziente la strada migliore da seguire.

La candida si manifesta con sintomi piuttosto fastidiosi e dolorosi. Intanto l’arrossamento che è il primo campanellino di allarme insieme al prurito. La zona intima fa male? Ecco, potreste essere state colpite da questa infezione. Insieme al prurito e all’arrossamento la candida può causare anche gonfiore. E infine, tra i sintomi più comuni di questo disturbo c’è anche la secrezione di perdite che nella maggior parte dei casi sono biancastre e presentano una consistenza particllare che ricorda quella della ricotta.

 COME CURARE LA CANDIDA CON I RIMEDI DELLA NONNA

La presenza di perdite biancastre e a volte anche maleodoranti è un altro dei sintomi tipici della candida. Quando l’infezione è piuttosto avanzata, le perdite possono essere anche di colore verdastro. Ecco che in questo caso più che mai occorre intervenire tempestivamente per curare questa infezione e trovare sollievo. Ci sono farmaci specifici per la cura di quest disturbo: si tratta di creme o ovuli vaginali. Sarà il ginecologo di fiducia a prescriverli.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>