Omeopatia per smettere di fumare

di Ma.Ma. Commenta

Smettere di fumare non è per niente facile e lo sanno bene tutti coloro che, numerose volte, hanno provato a togliersi il vizio della sigaretta senza riuscirci. L’omeopatia però può essere di aiuto per combattere alcune delle più comuni conseguenze dello stop alla sigaretta.

La parola alla dottoressa Daria Scienza, farmacista esperta in omeopatia:

Chi è intenzionato a smettere di fumare ha già mosso il primo passo nella direzione giusta per porre fine a questo vizio. Il percorso non è facile, ma tutti possono riuscire a portarlo a termine con la forza di volontà e con qualche aiuto terapeutico che sicuramente può facilitare il cammino: io, solitamente, consiglio i medicinali omeopatici per questo scopo

Ma quali rimedi omeopatici usare per facilitare l’addio al fumo?

Datif PC è un medicinale omeopatico che suggerisco in questi casi; può aiutare a distendersi durante le fasi di crisi, come quella delle prime settimane del percorso di disassuefazione. Ne vanno assunte 2 compresse, 3 volte al giorno: mattino, mezzogiorno e sera. Oltre a questo farmaco, può essere utile assume sistematicamente durante tutto il percorso di disassuefazione i farmaci Nux Vomica 15 CH, Lobelia 7 CH e Staphysagria 15 CH, 5 granuli dei tre medicinali, 2 volte al giorno. Se l’astinenza induce nel neo ex-fumatore senso di nausea, crampi allo stomaco e vertigini, si può assumere Tabacum 9 CH: 5 granuli al bisogno, anche ogni 30 minuti, fino alla scomparsa dei sintomi

Ti potrebbe interessare anche:

 INSONNIA BAMBINI, OMEOPATIA FUNZIONA?

CALO DI VOCE E RAUCEDINE, CURA CON OMEOPATIA

DORMIRE MALE, UN AIUTO DALLA OMEOPATIA

Photo | Thinstock