Insonnia bambini, omeopatia funziona?

di Ma.Ma. Commenta

L’omeopatia funziona per contrastare l’insonnia nei bambini? E’ questo un disturbo che non colpisce solo gli adulti ma anche i più piccoli. Sicuramente i rimedi omeopatici possono rappresentare una valida soluzione, a patto che la cura sia prolungata. L’omeopatia infatti ha bisogno di maggiore tempo per funzionare.

Quali sono i migliori rimedi omeopatici da usare contro l’insonnia nei bambini? Li elenca il dottor Andrea Calandrelli, medico di famiglia di Roma, specialista in medicina interna ed esperto in omeopatia.

Nei primi 3 anni di vita, il 20-30% dei bambini soffre di insonnia, le cui cause sono da attribuirsi principalmente all’organizzazione della giornata e alla molteplicità di stimoli che ricevono. Dopo i 3 anni, in concomitanza con l’inizio della scuola e con la maturazione psicologica e neurologica, la percentuale di insonnia diminuisce fortemente. Tuttavia, ci sono momenti di crescita e situazioni, come la nascita di un fratellino, i litigi con altri bambini, il distacco dai genitori, che possono causare stati ansiosi ed emotivi che si ripercuotono sul sonno. Sulla base della mia esperienza, i medicinali omeopatici sono molto richiesti in questi casi, per trattare i disturbi del sonno nei bambini. Se il bambino fa i capricci, è nervoso, non vuole essere lasciato solo nel lettino, è utile Chamomilla 9 CH. Quando l’insonnia è caratterizzata da incubi che terrorizzano e i bambini hanno molta paura del buio, è indicato Stramonium 9 CH, mentre sarà da preferirsi Coffea cruda 9 CH se l’insonnia è correlata a forti stati di eccitazione e agitazione. La posologia è la medesima, 5 granuli prima di andare a dormire

Ti potrebbe interessare anche:

CALO DI VOCE E RAUCEDINE, CURA CON OMEOPATIA

 DORMIRE MALE, UN AIUTO DALLA OMEOPATIA

Foto | Thinkstock