Cibi più pericolosi, la black list di Coldiretti

di Ma.Ma. Commenta

La Coldiretti pubblica la black list dei cibi più pericolosi al mondo. E nell’elenco finiscono anche alcuni prodotti insospettabili e che invece, a quanto pare, sono particolarmente nocivi per la salute dell’uomo.

Dalle nocciole turche al pesce spagnolo e vietnamita, alle spezie indiane, ce ne è davvero per tutti i gusti almeno stando ai dati emersi ne “La classifica dei cibi più pericolosi”, presentata al Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione di Cernobbio ed elaborato sulla base del Rapporto del Ministero della Salute sul sistema di allerta Ue per rischi alimentari.

Va detto che in Italia, grazie a controlli mediamente più severi rispetto al resto del mondo, la percentuale di trovare al supermercato alcuni degli alimenti incriminati è davvero molto bassa. Al primo posto tra i cibi più pericolosi per la salute dell’uomo troviamo nocciole e frutta secca provenienti dalla Turchia, seguite dalle arachidi dalla Cina e dal peperoncino e altre spezie provenienti dall’India. Al quarto posto il pesce spagnolo, seguito da frutta, verdura e fichi secchi dalla Turchia e frutta secca dall’India. La parola alla Coldiretti:

 5 ALIMENTI UTILI CONTRO LE ALLERGIE DI STAGIONE II

Per numero di allarmi fatti scattare nel 2015 al quarto posto della classifica si trova il pesce proveniente dalla Spagna che ha fatto registrare soprattutto contenuti fuori norma di metalli pesanti per tonno e pesce spada, mentre preoccupante è la situazione della frutta e verdura proveniente dalla Turchia con fichi secchi fuori norma per la presenza di aflatossine e i peperoni per i pesticidi. Al sesto posto la frutta secca proveniente dall’India con l’allarme salmonella scattato nei semi di sesamo, mentre irregolarità per le aflatossine sono state trovate nei pistacchi dall’Iran. Nella frutta e verdura proveniente dall’Egitto  che gode di un regime agevolato per l’esportazione in Italia, è stata segnalata la presenza irregolare di pesticidi in prodotti come le olive e le fragole, ma hanno creato problemi anche i pistacchi provenienti dagli Usa per le aflatossine cancerogene e il pesce dal Vietnam con un eccessivo contenuto di metalli pesanti, che chiude la lista dei dieci cibi più pericolosi

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>