Torsione, albero e guerriero per lo yoga fatto in casa

di Pina Commenta

Arriva il fine settimana ed è probabile che faccia anche brutto tempo. Com’è possibile sopperire all’assenza di attività casalinghe? Ci pensa lo yoga. Tappetino alla mano e vestiti comodi e si parte con tre delle posizioni di base da replicare anche sul tappeto di casa. Dopo aver visto la posizione del triangolo e quella dello stretching laterale, entriamo nel merito di altre tre posizioni che si possono considerare basilari nello yoga.

La posizione dell’albero

 Bisogna mettersi in piedi in equilibrio su una gamba. L’altra gamba deve essere piegata e il piede della stessa appoggiato sulla coscia al di sopra del ginocchio della gamba opposta. Le braccia sono tese verso l’alto e le mani unite sopra la testa. Dopo cinque cicli respiratori va ripetuta la posizione con l’altra gamba. Questa posizione è utile al potenziamento della concentrazione e dell’autostima. Lo sguardo è dritto verso avanti.

La posizione del guerriero

In piedi, la gamba destra piegata in avanti con il piede parallelo al tappeto. La gamba sinistra è distesa indietro con il piede perpendicolare al piede davanti. Il corpo è girato in avanti e le braccia sono tese verso l’alto con le mani giunte. Lo sguardo è in avanti. Va ripetuta come al solito con entrambe le gambe. Ne beneficiano l’apertura della gabbia toracica e del bacino nonché il potenziamento delle gambe.

La posizione della torsione

Un po’ difficile ma fattibile. In ginocchio la gamba destra piegata e il piede parallelo al tappeto. Il busto è girato di profilo verso la gamba destra. le mani sono giunte in posizione di preghiera all’altezza dello sterno. Il gomito sinistro è poggiato sulla gamba destra, al di sopra del ginocchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>