Combattere la cellulite a colpi di caffé

di Pina Commenta

Si può combattere la cellulite con il caffé ma non bisogna pensare che le tazzine bevute durante il giorni vadano ad incidere sul tessuto adiposo accumulato nelle gambe. Al contrario con il caffé è necessario preparare degli impacchi. Ecco come si fa. Il benessere è fatto di piccole abitudini ma anche di rimedi naturali, non è un caso che abbiamo parlato di maschere per il corpo a base di frutta. C’è da sapere che la cellulite, al di là dell’esfoliazione, si può combattere con un impacco che di base mescola il caffé con l’olio d’oliva. Siamo di fronte ad una soluzione naturale ma anche semplice da realizzare, capace di riattivare la circolazione.

Per realizzare questo impacco anticellulite è necessario avere a portata di mano alcuni fondi di caffé recenti, poi dell’olio di oliva o della crema idratante profumata, un’eventuale essenza profumata che si ha il piacere di avere sulla pelle e una ciotola con cucchiaio e pellicola trasparente.

La prima cosa da fare è recuperare i fondi di caffé e mescolarli con l’olio d’oliva fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo. Chi non ama l’odore dell’olio può usare un’altra qualsiasi crema idratante dall’odore gradevole. L’olio, di suo, ha il vantaggio di non avere al suo interno elementi chimici dannosi per la pelle. La funzione drenante della caffeina sarà immediatamente percepibile. Si può anche sfruttare qualche olio essenziale per profumare il composto.

La crema così ottenuta va spalmata sulla pelle attraverso un massaggio vigoroso che servirà a riattivare la circolazione e avviare il processo drenante. L’impasto ottenuto dai fondi di caffé può, anzi deve essere usato più volte a settimana, almeno due o tre secondo gli esperti del settore. Una volta terminato il massaggio si può ripulire la zona con acqua tiepida e poi asciugare il tutto con un asciugamano delicato.