Crema anticellulite con fondi di caffé

di Pina Commenta

Si può fare una crema anticellulite sfruttando i fondi di caffé che normalmente finiscono nella pattumiera. Ma qual è la ricetta corretta affinché l’intruglio abbia effetto. Di seguito i suggerimenti di LeiTv per chi si vuole sbarazzare dell’effetto buccia d’arancia. 

La ricetta è talmente semplice – perfino banale – che si potrebbe considerarla anche una non ricetta. In pratica bisogna farsi un caffé e mettere da parte la polvere usata, il famoso fondo. Poi bisogna dotarsi di una crema idratante ma se siete alla ricerca di un metodo naturale, forse non avete nemmeno creme di questo tipo in giro per casa. Per cui niente paura, si può bypassare il problema con l’olio d’oliva.

Aggiungete quindi il fondo del caffé alla crema idratante per il corpo. Con la mano prendete una piccola quantità di questa crema anticellulite fatta in casa e sfregatela nelle zone dove è più consistente la vostra buccia d’arancia. L’operazione deve essere ripetuta almeno due o tre volte ogni settimana, per 10 minuti ogni volta. Finito il massaggio bisogna procedere con un risciacquo delicato con acqua tiepida e poi tamponare tutto con un asciugamano.

A fare il grosso ci penserà il caffé con le sue proprietà benefiche, oltre che il massaggio. Insieme questo elemento e quell’operazione riattiveranno la circolazione, elimineranno i buchetti antiestetici e vi renderanno felici. In alternativa gli esperti di LeiTV suggeriscono:

Per un rimedio ancora più efficace, fate dei veri e propri impacchi con i fondi di caffè. Spalmatevi la crema che avete realizzato sulle gambe e ricoprite tutto con della pellicola trasparente. Lasciate agire per una ventina di minuti e poi risciacquate sotto la doccia. Anche in questo caso è bene ripetere quest’operazione un paio di volte alla settimana perché abbia effetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>