Bambini vittime di eventi traumatici, i consigli del Telefono Azzurro

di Pina Commenta

Dopo l’incidente avvenuto sul tratto ferroviario Andria Corato, si è cercato con un pizzico di sciacallaggio mediatico, di trovare immagini simboliche dell’incidente. Tutti hanno rivolto l’attenzione a madre e figlia morte abbracciate. Ma i bambini sopravvissuti come si possono aiutare? Il Telefono Azzurro dà alcune importanti indicazioni. 

Meglio operativi che sciacalli, ecco come aiutare i bambini vittime di eventi traumatici, che può essere certamente un incidente con il treno ma potrebbe essere ben altro. Si pensi ad esempio al terremoto. Quali sono allora i consigli del Telefono Azzurro?

Il ruolo dei genitori è fondamentale per bambini e adolescenti vittime di eventi traumatici. Come gli adulti possono aiutare i più piccoli?

  • trovate insieme il tempo e la tranquillità necessari per stare insieme ai vostri figli e parlare con loro
  • ascoltate le loro domande, anche se ripetitive e insistenti e rispondete loro con sincerità
  • evitate il più possibile di mostrare loro la vostra ansia e le vostre preoccupazioni
  • scegliete parole semplici ed esempi concreti per spiegare quello che sta succedendo e cosa si sta facendo per superare le difficoltà
  • rispettate le emozioni e le paure dei bambini, anche se possono sembrare eccessive e irrazionali
  • evitate che i bambini siano esposti a situazioni che ricordano l’evento traumatico vissuto, come l’esposizione a immagini televisive che ricordano loro quanto accaduto,
  • prestate attenzione alla maniera in cui l’ansia può esprimersi nei bambini, ma di testa o mal di pancia ricorrenti senza alcuna causa organica, possono essere sintomi del trauma vissuto.

Se il malessere arriva ad ostacolare la vita quotidiana è consigliato di rivolgersi ad uno specialista, tuttavia a seconda dell’età occorre fare attenzione al tipo di supporto offerto ai piccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>