Mangiare le stesse cose, rende più amici

di Pina Commenta

Troppo spesso si sottovaluta l’importanza di mangiare insieme e di mangiare le stesse cose. Le donne che sono impegnate ai fornelli sanno benissimo quanto sia più economico, salutare e piacevole, cucinare una sola pietanza per tutti i commensali. Forse però non sanno che mangiare le stesse cose rafforza l’amicizia. 

Per capire l’importanza del mangiare le stesse cose insieme, si deve partire da una questione etimologica e si deve partire dal pane. I compagni, cum + panis, sono coloro che insieme spezzano il pane, che mangiano insieme il cibo più semplice del mondo. Al di là del pane e del piacere di gustarlo in compagnia, una recente ricerca riportata dall’Adnkronos Salute, dimostra che mangiare le stesse cose rinsalda il legame di amicizia tra le persone.

Stando a uno studio dell’università di Chicago, pubblicato sul ‘Journal of Consumer Psychology‘, sedersi a tavola e mangiare lo stesso cibo è il segreto per conquistare la fiducia di qualcuno e il primo passo per stringere rapporti solidi. I ricercatori sono concordi nel ritenere che

“Il cibo può essere utilizzato in modo strategico per aiutare le persone a lavorare insieme e a instaurare un rapporto di fiducia”.

Scrive ancora l’agenzia stampa riportando la ricerca:

Sulla base di quanto osservato, dunque, i ricercatori intravedono alcune applicazioni concrete sul fronte professionale o del marketing di un prodotto. Un esempio per tutti: gli organizzatori dei grandi meeting di lavoro potrebbero limitare le opzioni alimentari offerte per rifocillare i partecipanti – suggerisce Kaitlin Woolley, fra gli autori – in modo da incoraggiare il consumo degli stessi cibi diffondendo un sentimento di collaborazione e fiducia, buon viatico per il successo del summit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>