Chirurgia plastica in aumento, qual è l’intervento più richiesto?

di Pina Commenta

La società contemporanea è orientata all’immagine. Tutti vogliono apparire e vogliono anche dimostrarsi più belli di quanto in realtà siano. Un eccesso di estetismo che ha foraggiato l’incremento della chirurgia plastica, così che anche il 2015 può far valere il trend positivo della chirurgia plastica ed estetica.

In poche parole tutti cedono alla tentazione del ritocchino. Secondo i dati dell’Associazione dei Chirurghi Plastici Americani, solo negli Stati Uniti sono stati eseguiti più di ventisettemila interventi alle labbra. Gli analisti parlano della mania dei selfie e della necessità dunque di essere sempre pronti ad apparire. In Italia la richiesta è quella di ricorrere al bisturi per rendere più perfette le proprie forme. In pratica gli interventi non devono essere troppo vistosi e semmai eliminare quelle piccole imperfezioni anche legate all’età.

Articolotre fa una sintesi degli interventi più gettonati in Italia e della tendenza degli uomini di affidarsi alla chirurgia plastica oggi più di ieri.

L’intervento in assoluto più frequente in Italia rimane ancora la rinoplastica, anche se il numero di quelle effettuato è effettivamente in calo, dovuto in particolar modo a nuove tecnologie non invasive per rimodellare diversi difetti del naso senza ricorrere alla chirurgia, come ad esempio rhino correct.

In continua crescita sono infine gli uomini che decidono di ricorrere alla chirurgia estetica: secondo la Società italiana di Chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica le operazioni più richieste dagli uomini sono la ginecomastia, che mira ad eliminare il difetto della comparsa del “seno”, e la liposuzione dei fianchi, problema che con l’avanzare dell’età si presenta in tutti gli uomini e non solo negli individui in sovrappeso.