Le ultime frontiere dei filler per il viso: i filler per rinoplastica

di isayblog4 Commenta

fcf9c76630cd9d66dc481a279ccf7c29

Il filler per il viso è considerato, come noto, un intervento molto interessante a livello di soluzioni anti-age, tuttavia considerare questa opportunità esclusivamente come un trattamento contro le pieghe cutanee sarebbe sicuramente molto riduttivo.

E’ effettivamente vero che il filler viso può garantire un effetto levigante e compattante nei confronti della pelle davvero molto prezioso, grazie all’apporto dell’acido ialuronico, sostanza naturalmente contenuta nella pelle e che viene sostanzialmente integrata tramite questi particolari trattamenti, tuttavia i filler, considerati la più recente frontiera della medicina estetica, possono rivelarsi provvidenziali anche per chi intende perseguire tutt’altro genere di obiettivo.

I filler, infatti, sono largamente impiegati come soluzione specifica per conferire volumi a determinati punti del viso: le donne, ad esempio, ricorrono spesso al filler per rendere più voluminose e più piacevoli le proprie labbra, mentre gli uomini invece richiedono interventi di filler per il viso al fine di volumizzare gli zigomi, un intervento, questo, che riesce effettivamente a donare al volto un aspetto più giovane, più fresco.

Oltre a questi, i quali possono essere considerati gli utilizzi del filler più consueti in assoluto, vi sono degli impieghi di questi particolari interventi estetici che si rivelano particolarmente innovativi: fino a poco tempo addietro, infatti, era davvero difficile immaginare di poter utilizzare i filler con una simile finalità.

Uno dei più recenti impieghi dei filler, il quale è stato opportunamente perfezionato in modo da garantire massima qualità e massima affidabilità ad ogni intervento, è sicuramente l’intervento di rinoplastica.

Come noto, la rinoplastica è un intervento chirurgico che ha come fine quello di correggere la forma del naso, anche a livello di dimensioni.

La rinoplastica è sicuramente uno degli interventi più consueti per quel che riguarda il naso, e viene effettuato sia su donne che su uomini, nonché su pazienti di ogni età.

La rinoplastica è un intervento molto comune ed è considerato, dai medici chirurghi estetici, un intervento di routine; tramite una rinoplastica è possibile correggere non solo la forma del naso, ma anche la sua grandezza, oppure altri difetti quali deviazioni del setto nasale.

Non bisogna dimenticare, peraltro, che la rinoplastica può essere eseguita anche per necessità funzionali, non solo quindi per necessità estetiche, ed allo stesso tempo può riguardare sia difetti estetici del naso di tipo congenito che causati da infortuni ed eventi traumatici.

Ma come mai, dunque, si parla di rinoplastica effettuata tramite filler? Come è possibile ottenere un risultato in questo modo?

La rinoplastica classica, come noto, è un intervento chirurgico che prevede che l’osso interno al naso sia opportunamente modellato tramite appositi strumenti; l’osso in questione, sulla base delle necessità del paziente, può essere leggermente consumato oppure semplicemente modificato nella sua forma.

Il filler come soluzione per una rinoplastica si fonda su un approccio totalmente differente; c’è da dire, anzitutto, che tramite filler non tutti i difetti del naso possono essere corretti, dunque ad esempio non è possibile intervenire con una riduzione della grandezza, tuttavia questa opportunità può rivelarsi realmente molto preziosa in molti casi differenti.

Anzitutto, infatti, la rinoplastica effettuata tramite appositi filler per viso può essere utile per conferire volume ad una determinata parte del naso, per porre rimedio ad una lesione traumatica, per riempire una depressione, per effettuare una correzione della columella, oppure anche per modificare le dimensioni delle narici.

Oltre che per le numerose possibilità di impiego, i filler per il viso specifici per la rinoplastica presentano numerosissimi interessanti punti di forza i quali li rendono preferibili alla chirurgia tradizionale.

Effettuando una rinoplastica tramite filler, ad esempio, il trauma legato all’intervento è pressoché nullo, è possibile riprendere le normali attività quotidiane in modo immediato, la seduta è più breve, ed ancora sono necessari dei test clinici meno complessi per potersi sottoporre all’intervento, senza dimenticare che il costo complessivo è notevolmente più conveniente.

Sono già numerose le persone che si sono sottoposte a questo tipo di rinoplastica, assicurandosi dei risultati decisamente apprezzabili e assolutamente in linea con gli obiettivi prefissati.

Rivolgendosi ad un professionista specializzato sarà certamente possibile conoscere in modo più dettagliato le peculiarità che contraddistinguono la rinoplastica eseguita tramite filler per il viso, ed è davvero sorprendente come questo intervento di ultima generazione riesca ad offrire una gamma vastissima di valide soluzioni.

A parte il fatto che, come detto in precedenza, un intervento di rinoplastica eseguito tramite filler non può consentire la riduzione di un naso particolarmente vistoso, l’utilità di questo approccio può rivelarsi davvero preziosa nei contesti più disparati.

Qualora si stia valutando la possibilità di correggere la forma del proprio naso per renderla più piacevole a livello estetico, dunque, può rivelarsi davvero un’ottima idea quella di considerare l’opportunità di sottoporsi ad un intervento di rinoplastica eseguito tramite filler, piuttosto che con l’approccio chirurgico tradizionale.

Nel sito tuame.it puoi trovare ulteriori informazioni sui filler viso e loro impiego in medicina estetica.