5 benefici dello yoga che difficilmente si dimenticano

di Pina Commenta

Lo yoga è sicuramente molto gettonato come attività che si dedica al benessere del corpo ma soprattutto della mente. Ha tantissime caratteristiche ma cinque di queste si dice che aiutino a vivere meglio. Scopriamo insieme quali sono. 

Meteoweb che non è di certo un sito dedicato al benessere e in particolare allo yoga, ha individuato questi cinque punti che possono rendere l’attività in questione propedeutica ad una vita molto migliore. È scritto che disintossica, che è curativo di molte patologie, che riduce ansia e stress in chi lo pratica, che migliora la salute della cervicale ma soprattutto riesce a combattere l’insonnia. Entriamo nei dettagli.

  1. Disintossica l’organismo: lo yoga si basa e si concentra soprattutto sulle tecniche di respirazione. Durante gli esercizi gli organi interni vengono massaggiati e con l’ossigeno le tossine interne in eccesso vengono eliminate ad ogni respiro.
  2. In molti sono concordi nel sostenere che sia addirittura un’arma efficace da sfoderare contro i tumori , tant’è che poco tempo fa un istituto di Bangalore ha provato con evidenze scientifiche che alcune gravi malattie possono essere trattate proprio con lo yoga.
  3. E’ uno dei rimedi più efficaci da usare nei casi in cui ci si sente particolarmente stressati e soprattutto ansiosi.
  4. Gli esperti hanno evidenziato alcune tecniche miracolose contro la cervicale e hanno rivelato che non esiste alcun rischio per le donne incinte che decidono di praticare lo yoga. 
  5. E’ un ottimo metodo che aiuta a combattere l’insonnia: le tecniche abituali di rilassamento aiutano ad addormentarsi più facilmente, addirittura 20 minuti prima del solito.

Lo yoga è per uomini e donne, ma soprattutto per i bambini. Avevate mai pensato di usarlo per migliorare il sonno dei piccoli?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>