Cosa accade dopo una riduzione del seno – IV

di Pina Commenta

Magari non ci avreste scommesso, eppure la riduzione del seno è uno degli interventi chirurgici più richiesti. Probabilmente da ragazze avrete sognato di avere un seno prosperoso ma la realtà per chi ce l’ha è meno “da sogno”. Le donne che hanno un seno molto grosso lamentano spesso pesanti disturbi alla schiena, al collo, alle spalle, compressione del nervo e così via.

È così che la riduzione del seno è diventata una pratica piuttosto diffusa e i risultati di questa operazione sono il più delle volte molto positivi e soddisfacenti. A parte il miglioramento della salute, molte donne sostengono persino di vedersi più sexy dopo l’operazione.

Ma vediamo, con l’aiuto di health.com, tutto quello che c’è da sapere e cosa aspettarsi dopo un’operazione di riduzione del seno:

ragazza sole sicurezza estate

10. Avrete più sicurezza

Più grande non sempre significa meglio. Infatti, molte donne scelgono una riduzione del seno per avere un aspetto migliore e non sentirsi a disagio tra la gente. Dopo l’intervento migliora infatti la sicurezza in se stesse e di conseguenza la vita sociale.

11. Potreste non essere in grado di allattare

Se la procedura prevede la rimozione del capezzolo potreste effettivamente non essere in grado di allattare. Se invece si mantiene il capezzolo intatto le probabilità di questo problema diminuiscono notevolmente. Molte donne infatti allattano tranquillamente anche se hanno subito l’operazione.

12. Può esserci una sensazione “fantasma”

Secondo alcuni esperti, ci sono donne che dopo l’operazione di diminuzione del seno avvertono ancora il peso del seno precedente. Si tratta però di una sensazione “fantasma, cioè dovuta alle sensazioni provate per tutta la vita fino a quel momento, anche nello stato reale delle cose il seno è stato ridotto.

Continua…

Photo Credits |markos86/ Shutterstock