Ciclo e dieta: cosa mangiare in quei giorni

di Pina Commenta

C’è da dire che con il ciclo mestruale, per la stragrande maggioranza delle donne, arrivano anche  dolori e disturbi di ogni tipo. Forti dolori addominali, crampi, emicrania, nausea, stanchezza, in più spesso si arriva alle mestruazioni avendo già dovuto sopportare la fase premestruale, altrettanto fastidiosa. Questi inconvenienti sono dovuti ai cambiamenti ormonali che in quei giorni il corpo sopporta, come ad esempio la mancanza di ferro.

È per questo motivo che la nostra alimentazione può influire in maniera positiva a livello fisico ed emotivo in quei giorni.

Ecco allora che cosa mangiare durante il ciclo.

Sì ad una colazione ricca e rilassata. È bene infatti fare il pieno di energia durante il pasto più importante della giornata e coccolarsi con una colazione ricca, senza stress, perché in quei giorni gratificarsi anche con piccoli gesti è importante.

Sarebbe meglio evitare il caffè, che contribuisce ad aumentare il nervosismo, sì a muesli con frutta secca e cereali che contengono vitamine del gruppo B per il buon funzionamento del sistema nervoso e magnesio e potassio per combattere stress e crampi, yogurt  ricco di calcio e fermenti per regolarizzare l’intestino. L’idea in più è una bella centrifuga di frutta e verdura ricca di vitamine.

Per quanto riguarda lo spuntino di metà mattinata, ottimo è il frullato di banane. Questo frutto è ricco di potassio che come abbiamo detto attenua i crampi, in più è dolce, appagando la voglia di zuccheri che ci prende in quei giorni. Meglio usare acqua e ghiaccio invece del latte, oppure scegliere del latte scremato o vegetale.

A pranzo sì alla pasta al pomodoro ma meglio integrale, i carboidrati contribuiscono a fornire energia e nello stesso tempo a rilassare.  I cereali integrali hanno più fibre, più vitamine del gruppo B e un indice glicemico più basso. Il pomodoro è un ottimo antiossidante.

Per la merenda del pomeriggio entra in gioco il cioccolato, uno dei cibi più desiderati durante il ciclo. Un buon spuntino si può realizzare mescolando cacao, l’antidepressivo naturale e il latte di mandorla, che contiene magnesio contro i crampi. A questo si può aggiungere della cannella che è ottima contro spossatezza ed astenia.

A cena si può fare il pieno di ferro, soprattutto per chi ne soffre particolarmente, sentendosi debole e quasi anemica. Sì quindi a un bel piatto di lenticchie e spinaci novelli freschi e crudi conditi con succo di limone o arancia, che facilita l’assimilazione del ferro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>