Pelle secca: burro di Karitè come cosmetico naturale ideale

di Pina Commenta

Se nell’INCI, nella lista degli ingredienti, dei vostri cosmetici trovate la dicitura Butyrospermum Parkii Butter (o Shea Butter) vuol dire che vi trovate di fronte al burro di Karitè.

Si tratta del segreto di bellezza delle donne africane, ormai utilizzato dovunque, ed uno dei cosmetici naturali migliori che si possano trovare. A partire dalle noci del karitè, i semi della pianta, viene ricavata una sostanza burrosa che per le sue caratteristiche viene impiegata come cosmetico.

Ovviamente l’ideale è comprare burro di Karitè puro, tra l’altro in commercio è possibile trovarlo privato di ogni impurità e deodorizzato.

Le proprietà di questo cosmetico naturale sono innumerevoli tra le principali vi sono quelle idratanti, protettive e nutrienti. 

Il burro di Karitè presenta anche proprietà antiossidanti che sono in grado di proteggere la pelle dall’esterno e dall’azione dei radicali liberi. L’azione antiossidante è dovuta principalmente al contenuto di vitamina E, oltre che di vitamina A e D. È quindi un cosmetico ideale per mantenere la pelle giovane.

La sua azione nutriente e le sue proprietà filtranti e filmanti proteggono anche dai raggi solari, dal vento e dal freddo. Per questo è ottimo anche per proteggere le labbra, le mani e i piedi.

Presenta inoltre proprietà cicatrizzanti e lenitive del dolore, che lo rendono indispensabile in caso di piccole scottature, dolori articolari e muscolari.

Come crema corpo ma anche viso, il burro di Karitè regala una morbidezza incredibile ed è assolutamente il rimedio migliore ottenere risultati ottimi ed immediati contro la pelle secca.

Per lo stesso motivo è un toccasana anche per i capelli secchi e sfibrati.