Come curare i capelli crespi con i rimedi della nonna

di Pina Commenta

Avere i capelli crespi è uno dei problemi più diffusi che affligge la nostra chioma. È sbagliato pensare che solo chi ha capelli ricci o mossi possa soffrire di questo inestetismo. Anche chi ha semplicemente capelli molto sottili, ad esempio, può avere questo problema.

Una delle cause principali, responsabile dei capelli crespi è un trattamento troppo stressante per i capelli, come le continue tinture, stirature e permanenti.

Non vanno dimenticati gli effetti dei fattori climatici sui capelli, in particolare umidità, sole e vento.

Ci possono essere anche fattori personali come stress emotivo o carenze alimentari.

Ma vediamo i migliori rimedi della nonna per trovare una soluzione ai capelli crespi.

  • Amalgamare 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 2 cucchiai di miele e 2 tuorli d’uova, ottenere una crema da mettere sui capelli e lasciare in posa per 10-30 minuti. Dopodiché procedere con lo shampoo.
  • Preparare un impacco con 1 tuorlo d’uovo, 1 cucchiaio di succo di limone, 1 cucchiaio di farina di ceci neri e 1 tazza di yogurt. Applicare il composto sui capelli e tenere almeno per un paio d’ore e poi lavare via con acqua corrente.

Gli impacchi vanno fatti almeno una volta alla settimana e il bello è che sono ingredienti davvero facili da reperire.

Attenzione anche alla scelta degli shampoo, è importante che non vi siamo troppe componenti chimiche. L’idea in più è quella di preparare un litro d’acqua con 3 cucchiai di aceto di mele per sciacquare i capelli, questo aiuta ed eliminare i residui di calcare contenuto nell’acqua e a dare ai capelli un aspetto lucente.

Anche il risciacquo con l’acqua frizzante è un ottimo rimedio per eliminare l’effetto crespo dai capelli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>