Come curare l’insonnia con i rimedi omeopatici

di Pina Commenta

Avete mai pensato di curare l’insonnia con l’omeopatia? Uno dei vantaggi di curare i disturbi del sonno con rimedi omeopatici è quello di poter scegliere la soluzione più adatta al proprio problema e alle proprie esigenze.

Proponiamo qui di seguito alcuni dei migliori rimedi omeopatici indicati per l’insonnia:

1) Arnica montana

Quando ti giri e rigiri nel letto, senza riuscire a prendere sonno, molto probabilmente è perché sei reduce da un affaticamento fisico, muscolare, da superlavoro. Magari hai i muscoli indolenziti e il letto ti sembra scomodo come non mai, senza che tu riesca a trovare la posizione ideale. In tutti questi casi è consigliata l’Arnica montana, che va assunta alla 9 CH, 5 granuli un’ora prima di coricarsi.

2) Ignatia amara

Se durante la notte continui a svegliarti, senza riuscire a fare più di un quarto d’ora di sonno profondo, sbadigli continuamente, fai incubi e questo ti provoca malumore e lunaticità, probabilmente hai dei problemi di stress o hai subito degli shock emozionali, affettivi e così via. In tutti questi casi il rimedio più indicato è l’Ignatia amara da assumere alla 9 CH, 5 granuli un’ora prima di andare a dormire.

3) Coffea cruda

Se il tuo cervello sceglie di non staccare mai nemmeno di notte, la mente è sveglia e continua a lavorare in una sorta di iperattività mentale, dove i pensieri e le idee non vogliono “addormentarsi” potrebbe essere che vivi le cose e le emozioni in maniera molto forte, generando una sorta di agitazione che continua anche di notte. La soluzione più indicata in questo caso, per avere un sonno ristoratore, è la Coffea cruda da assumere alla 9 CH, 5 granuli un’ora prima di andare a letto.

4) Nux vomica

Quando al mattino ti svegli precocemente e non riesci più a riaddormentarti, o comunque ci sono continui risvegli durante la notte che ti impediscono di chiudere occhio facendoti sentire irritato tutto il giorno probabilmente soffri di un eccessivo stress psichico o più nello specifico, si tratta di un tipo di disturbo che deriva dalla sospensione di sedativi tradizionali o da eccessi alimentari o alcolici. In questi casi è consigliata la Nux vomica da assumere alla 9 CH, 5 granuli un’ora prima di andare a dormire.

In generale, il trattamento con questi rimedi va fatto per circa tre settimane, se entro questo periodo non notate miglioramenti consultate un omeopata qualificato.