Clamidia e gonorrea: complicanze in gravidanza

di Braganti Commenta

clamidia-gonorrea-complicanze-gravidanza

Clamidia e gonorrea possono causare complicanze in gravidanza: a dirlo uno studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università del New South Wales, in Australia e pubblicato all’interno della rivista Sexually Transmitted Infections. Queste, che ribadiamo essere malattie sessualmente trasmissibili possono infatti portare a aborto spontaneo o nascita prematura e visto che sia la clamidia che la gonorrea possono non manifestare sintomi, prima di pensare ad una gravidanza sarebbe opportuno verificare l’eventuale presenza di una (o di tutte e due) di queste patologie.

I ricercatori hanno esaminato più di 350 mila donne che avevano partorito tra il 1999 e il 2008 focalizzando l’attenzione su eventuali effetti che clamidia e gonorrea potessero avere sia sulla gravidanza che sul bambino ed hanno constatato che le donne che avevano avuto a che fare con queste infezioni avevano sviluppato anche diverse complicanze come parti prematuri, aborti spontanei e morte neonatale.

Tuttavia i ricercatori spiegano che i loro risultati non dimostrano un rapporto di causa/effetto: le infezioni, secondo gli autori, possono infatti essere semplicemente un marker per le donne ad alto rischio di complicazioni alla nascita. Concludono dicendo:

I nostri risultati suggeriscono che le infezioni sessualmente trasmissibili, in gravidanza e nel periodo preconcezionale, possono essere importanti nel predire gli esiti avversi ostetrici

Meglio quindi prestare sempre molta attenzione ed agire sempre con cautela quando si parla di salute sessuale.

Via| onmedica.com

Photo Credits| Danny Cain su Flickr