Omeopatia: a Roma il primo museo

di Braganti Commenta

A Roma è nato il primo museo dedicato all’omeopatia; inaugurato ieri, è stato fortemente voluto da el professor Antonio Negro (morto nel 2010 a 102 anni) fondatore dell’Accademia Italiana di Medicina Omeopatica (AIMO) e considerato uno dei massimi eperti dell’omeopatia moderna. Il museo si trova a Piazza Navona al numero 49, dove per 50 anni (fino al 2003) l’AIMO ha svolto la sua attività; all’interno del museo si può trovare un’ampia biblioteca di testi, documenti dell’800 e del 900 tutti dedicati all’Omeopatia e giunti al museo o per donazione o con degli affidamenti.

Il Museo dell’Omeopatia è praticamente l’unico del suo genere in Italia; pensate poi che in Europa ne esiste soltanto un altro, all’interno dell’Istituto di Storia della Medicina di Stoccarda – Fondazione Bosch, dove si possono trovare le opere manoscritte di Samuele Hahnemann (1753 – 1834), considerato come il padre dell’Omeopatia.

Photo Credits| Elliott Brown su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>